“Non ci resta che piangere”: da oggi al 4 marzo Troisi e Benigni “restaurati”

Massimo Troisi avrebbe oggi 62 anni, compiuti il 19 febbraio. Quasi in coincidenza col compleanno torna nei cinema – ma solo dal 2 al 4 marzo – “Non ci resta che piangere”, in versione restaurata e rimasterizzata.
Autore e interprete sensibile e poetico, Troisi ha regalato al cinema e al teatro italiano piccole, grandi opere divenute negli anni veri e propri cult del panorama culturale nazionale.

 

aaaaeventospeciale

Un’idea partorita insieme a Benigni

Tra le sue collaborazioni ricordiamo quella con Philippe Noiret – che gli valse due nomination agli Oscar – quelle con Marcello Mastroianni, Pino Daniele, Lello Arena e Roberto Benigni.
Proprio dall’incontro con il comico toscano nasce l’idea di Non ci resta che piangere, film interamente realizzato a quattro mani, che nell’anno di uscita registrò il maggiore incasso della stagione cinematografica.

 

Un sorriso che arriva dal 1492

A trent’anni dalla prima, Non ci resta che piangere torna nelle sale quindi, grazie all’apporto di Mediaset, Melampo, Film&Video e Lucky Red, che distribuirà il film. E Troisi nelle vesti di Mario, il bidello napoletano catapultato nel 1492 continuerà così a farci sorridere.

 

Ecco alcune sequenze famose del film.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto