È morto David Zard, Lucio Dalla lo convinse con un trucco al trapianto di fegato

È morto a Roma David Zard, protagonista della scena musicale e teatrale italiana per oltre quaranta anni.

Zard aveva appena compiuto 75 anni. Infatti era nato a Tripoli il 6 gennaio del 1943. Lascia la moglie e un figlio.

“Notre dame de Paris” con Cocciante nel 2002

Tra i suoi successi “Notre dame de Paris” che decise di portare in Italia con Riccardo Cocciante nel 2002. Il kolossal è stato visto da due milioni e mezzo di spettatori solo nella versione italiana, con quasi mille repliche.

Romeo e Giulietta nel 2013…

È del 2013, invece, l’altra grande produzione “Romeo e Giulietta, ama e cambia il mondo”, che lo stesso produttore definì: “Uno spettacolo teatrale folle”. Già molti anni prima, alla fine degli anni ’70, Zard mise in scena La Carovana del Mediterraneo, progetto musicale ideato da Angelo Branduardi.

Grande organizzatore di concerti

David fu anche grande organizzatore di concerti, tra cui quelli di Michael Jackson per il Bad World Tour nel 1988 e del Dangerous World Tour nel 1992. Nato in Libia da famiglia ebraica, fu costretto ad abbandonare il paese di Gheddafi nel 1967, a seguito delle persecuzioni contro gli ebrei in concomitanza della guerra dei 6 giorni.

Il trapianto di fegato “inventato” da Dalla nel 2006

Ad aprile 2006 David Zard fu sottoposto a trapianto di fegato. A convincerlo fu Lucio Dalla con un trucco che a Zard piaceva raccontare: “Lucio mi invita nella sua casa di Bologna. Siamo in strada e arriva un tizio. Lo ferma. E, rivolto a me, dice: ‘Vedi lui? Ha avuto i tuoi stessi problemi. Gli hanno trapiantato il fegato. Raccontagli come è andata”.

E il tizio: “Operato quattro settimane fa, e sono già così”. Bene, al funerale di Dalla incontro la stessa persona. La fermo: “Oh, come stai?” E lui: “Bene, perché?”. “Come perché? Il fegato intendo”. La risposta mi ha fulminato: “Ma ancora credi a quella storia. Fu tutta una sceneggiata di Lucio”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto