“Must have – Proud to be italian”: da domani a Bologna il pop si trasforma in arte

Una rappresentare ironica ed eco-pop delle icone del consumismo che da oggetto cult possono diventare un’opera d’arte. Ecco così che la Vespa o il barattolo di Nutella, una Ferrari Testarossa o una Lettera 32 della Olivetti escono dai loro contorni originari e ne assumono di nuovi. Sono quelli esposti nella mostra “Must have – Proud to be italian”, curata da Melissa Proietti, con opere dell’artista Marcello Reboani e patrocinata dal Comune di Bologna.

aaaaolivetti

Evento inserito in Artefiera

L’inaugurazione dell’esposizione, calata negli eventi di Artefiera, giunta alla sua quarantesima edizione, è prevista su invito per domani, venerdì 29 gennaio, a partire dalle 21 presso il Cafè Marinetti al Grand Hotel Majestic (già Baglioni) di Bologna. Poi, nei giorni successivi, l’ingresso sarà gratuito.

aaaaveespa

Si era partiti con il Rolex, il Campari e lo Xanax

L’idea di “Must have” nasce da Melissa Proietti nel 2007, anno in cui si iniziata a lavorare su oggetti come la Helly Bag di Hèrmes, il Rolex, il Campari, i jeans Levi’s o lo Xanax. Poi, tra il 2014 e il 2015, ha fatto il suo esordio a Roma, all’interno del corso di art managing alla Luiss di Roma e di semiotica dell’arte e della moda allo Ied, sempre nella capitale. Ecco quindi che, nel maggio 2015, a Expo l’esposizione si arricchisce con una rassegna di 12 nuove opere.

aaanutella

“È un augurio di ripresa ecologica e sostenibile”

Ed ora l’esposizione arriva a Bologna e – spiegano i curatori – “non è intesa solo come mostra d’arte, ma come augurio e incentivo di ripresa e nuova crescita economica del nostro paese, guardando con fierezza al passato e con fiducia nel futuro. Un messaggio positivo e propositivo, legato al tema ecologico e alla sostenibilità”. Mediapartner di “Must have – Proud to be italian” in quest’occasione sono la radio Rds 100% grandi successi e Boop.it, quotidiano online di lifestyle.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto