Fiumicino, riaperto il terminal 3: termoscanner e mascherine obbligatorie

Cambiano le modalità di accesso all’aeroporto di Roma Fiumicino in base alle nuove disposizioni previste dal Dpcm del 17 maggio 2020 per il contenimento del contagio da Covid-19, al protocollo di sicurezza sanitaria dell’Ue e alle linee guida dell’Enac. Al terminal 3, l’unico al momento operativo – spiega Adr -, possono entrare solo i passeggeri muniti di regolare titolo di viaggio e gli operatori aeroportuali. Vietato invece l’accesso agli accompagnatori. L’unica eccezione viene fatta per i passeggeri minorenni e per i viaggiatori a mobilità ridotta.

Dove avvengono i controlli

Novità anche per quanto riguarda i controlli della temperatura corporea con l’impiego di termoscanner (già operativi peraltro dal 4 febbraio) che vengono ora effettuati da personale del volontariato all’ingresso dell’aeroporto e non più ai gate d’imbarco. La nuova modalità prevede pertanto che il controllo venga eseguito all’ingresso 5, piano partenze del terminal 3, e al mezzanino, sempre del terminal 3, per chi arriva dai parcheggi multipiano e dalla stazione ferroviaria.

La situazione degli arrivi

Agli arrivi del terminal 3, invece, i controlli vengono effettuati alla porta 4. L’uscita dal terminal è consentita dalla porta 3, a livello partenze, e dalla porta 2, a livello arrivi. Presente ad ogni ingresso un presidio di Adr Security. ​ ​ Resta poi sempre obbligatorio indossare la mascherina di protezione all’interno dello scalo e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto