È morto Giuseppe Nardini il re della grappa, erede di una storica dinastia

Giuseppe Nardini, esponente della dinastia produttrice dal 1779 di una delle più note grappe italiane, è morto ieri a 91 anni, nella sua casa di Bassano del Grappa (Vicenza).

Teorico della “innovazione nel segno della tradizione”, “si è spento nel suo letto circondato dal nostro affetto – ha detto la figlia di Giuseppe Nardini, Cristina, che gli è stata vicina fino all’ultimo con la madre Maria Luisa – dopo 15 giorni di agonia per un malore, forse un ictus, da cui non si è più ripreso”.

Un’azienda fondata nel 1779
L’azienda di famiglia fu fondata da Bortolo Nardini nel 1779 a due passi dal Ponte degli Alpini di Bassano, simbolo della città veneta. Oggi ai vertici ci sono quattro cugini, e Cristina (nella foto qui sopra) è la prima donna ad avere un ruolo attivo in azienda.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto