Torino: la guardia di finanza sequestra 350.000 giocattoli falsi e pericolosi

Certificazioni di conformità false e presenza di materiali pericolosi. Per questo la guardia di finanza di Torino, coordinata dalla procura della Repubblica, ha sequestrato 350.000 giocattoli custoditi in un magazzino sotterraneo nel quartiere di Porta Palazzo gestito da un imprenditore di origine cinese già finito nei guai per ragioni analoghe.

Trovato anche materiale elettrico contraffatto

L’evoluzione della precedente indagine ha portato anche a individuare l’importatore, che ha due capannoni in Lombardia, tra Monza e Agrate. Qui, oltre ai giocattoli, sono stati rinvenuti cavi elettrici, saldatori, pistole a caldo, lampade al led, insegne e altro materiale elettrico, anche di uso domestico, altrettanto falso.

I due indagati rischiano fino a 4 anni

Due gli indagati per frode in commercio, violazione delle norme sulla sicurezza dei giocattoli e contraffazione. Oltre alle sanzioni amministrative previste in questi casi, ora rischiano una condanna fino a 4 anni di carcere.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto