“Nel paese di Mister Coltello”: David Bowie a fumetti arriva a Bologna il 3 aprile

La musica e il mondo di David Bowie rivivono in una fiaba illustrata, opera prima della neonata casa editrice bolognese Les Mots Libres. Si intitola “Nel paese di Mister Coltello” ed è un romanzo illustrato di Federica Iacobelli e Leonardo Torchi, in arte Leonard. Primo titolo della collana “Vidas”, il libro racconta la vita del cantautore britannico tra storia e leggenda, intessendo insieme aneddoti romanzeschi, figure, musica e fatti realmente accaduti.

Uscito da poche settimane in libreria, “Nel paese di Mister Coltello” sarà presentato in occasione della Bologna Children’s Book Fair alla Libreria Trame di Bologna lunedì 3 aprile alle ore 18.30 e poi al Salone del libro di Torino.

La trama

Protagonista delle 96 pagine, che scorrono tra testo e illustrazioni pop art, è Stella Stern, una ventenne che odia Bowie, ma che per uno scherzo del destino viene catapultata nello psichedelico mondo di Mister Coltello. Tutta colpa di una vecchia carta da parati, moderna “selva oscura” dove un uomo vaso, una sorta di Virgilio pop, la condurrà in un viaggio da Londra all’etere, passando per lo spazio, l’America e Berlino alla scoperta del Duca Bianco. A fare da filo conduttore e da colonna sonora nella storia scritta da Federica Iacobelli e illustrata da Leonard una playlist, suddivisa in sette capitoli, che ripercorre i grandi successi di David Bowie: dagli anni ‘60 di Love you till tuesday ai ‘70 con Starman e Life on Mars passando per gli anni ‘80 di Ashes to ashes.

Gli autori

Due autori, due punti di vista che propongono un modo nuovo di guardare all’artista britannico. Un libro pensato per i fan di Bowie, ma soprattutto per quelli che poco sanno di lui.

Il bolognese Leonardo Torchi, in arte Leonard, frequenta da tempo il mondo dell’arte, della grafica e della moda, in modo particolare quello dell’arte pop. La sua prima mostra è del 1993 e da allora ha esposto in numerose gallerie in Italia e all’estero e si è occupato di grafica per libri, riviste e applicazioni multimediali.

“Quello del libro”, spiega Leonard, autore delle tavole, “è un percorso visivo molto forte. Anche il testo è incorniciato da una parte grafica che riporta alla sua vita, come pezzi di spartito, chiavi di violino. Tutto è stato creato come un concept book come erano i suoi concept album. Abbiamo voluto staccarci un po’ dal classico libro perché più che l’uomo è il suo percorso artistico che viene fuori, quello che ha creato il suo stile e l’impatto che ha avuto su tutte le generazioni”.

Federica Iacobelli, romana di nascita, ma bolognese d’adozione, è scrittrice, sceneggiatrice e drammaturga. Insegna sceneggiatura all’Isia di Urbino ed è stata nel gruppo di autori del programma Rai L’Albero Azzurro.

“Di Bowie – racconta Iacobelli – conoscevo qualcosa della vulgata, ho letto di tutto. Ho esplorato la sua opera leggendo biografie, sfogliando cataloghi e guardando video. Esistono libri che sono vere e proprie enciclopedie su di lui. Stella non esiste, è un personaggio inventato”.

Bologna Children’s Book Fair

Dal 3 al 6 aprile il quartiere fieristico di Bologna ospita l’edizione numero 54 della manifestazione che chiama a raccolta il mondo editoriale per i più piccoli per fare il punto sulle ultime tendenze del!settore, incontrare i maestri dell’illustrazione, gli autori del momento e i vincitori dei più prestigiosi premi internazionali. Ospiti d’Onore 2017 sono la Catalogna e le Isole Baleari.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto