Masterchef: fuori Paolo, restano in tre

Fuori Paolo, si resta in tre. Ieri sera, nella puntata dove gli aspiranti chef si sono giocati la “partita” con una prova da “spending review” (cucinare un piatto spendendo soli 5 euro), è stato il catechista ad avere la peggio (qui la cronaca dell’episodio). A giocarsi la semifinale di giovedì prossimo saranno quindi Amelia, Nicolò e Stefano.

 

Una puntata dedicata alla crisi economica

La televisione è una forma di racconto della realtà e non fa eccezione Masterchef Italia, giunto ormai alla semifinale. E per la gara a 4 – tanti erano ieri i concorrenti rimasti nella competizione gastronomica di Sky – la crisi economica e la conseguente necessità di risparmiare sono stati al centro della serata: il mistery box, la prova a sorpresa prevedeva di lesinare al centesimo la spesa mentre già in precedenza, in un pressure test, la pietanza preparata era a base di pane e cipolla.

 

Tra le anticipazioni le parole chiave della serata

In vista della messa in onda, a partire dalle 21,10 sul canale 108 di Sky, il sito web della trasmissione ha diffuso anche le parole chiave della serata. “Sappiamo che siete golosi di anticipazioni”, hanno scritto gli autori di Masterchef, “quindi vi accarezziamo il palato con una lista di parole che vi suggeriscono le atmosfere di giovedì sera (ma che non vi rovineranno alcuna sorpresa): furba, cassa, sogni, Gigi il troione, abbinazione, salsiccia, lampada, barba, anatra, pastrami, besciamella”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto