Capodanno anticipato su Rai1: licenziato il responsabile del programma

Dopo le voci circolate, è arrivata la decisione ufficiale della Rai: licenziamento per Antonio Azzalini, il dirigente di RaiUno responsabile del programma ‘L’anno che verrà’ in onda da Matera a Capodanno. Dopo l’episodio del countdown anticipato di mezzanotte, la Rai, spiega la nota diramata da Viale Mazzini, aveva avviato un’indagine interna.

“Colpa del responsabile editoriale del programma”

“Dai risultati dell’indagine interna condotta dal direttore del personale Valerio Fiorespino”, si legge nel comunicato di viale Mazzini, “è emerso che l’anticipo è stato autonomamente deciso dal capostruttura di Raiuno Antonio Azzalini, responsabile editoriale del programma, presente in loco a Matera, a carico del quale è stato aperto un procedimento disciplinare”.

“La sua difesa non veritiera e lesiva”

Inoltre, scrive ancora la Rai, “gli elementi complessivamente emersi nel corso dell’istruttoria hanno confermato per l’accaduto la piena responsabilità del dirigente, la cui difesa si è basata su argomentazioni non veritiere e ulteriormente lesive dell’immagine dell’azienda che, a differenza di quanto da lui affermato, non ha mai attuato la prassi di anticipo dell’orario di Capodanno”.

Capodanno anticipato e bestemmia su Rai1: aperto un procedimento: le notizie del 20 gennaio

“Abbiamo avviato un procedimento formale, inviando le lettere di contestazioni. La persona interessata è stata audita in questi giorni”. Così il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, a margine della presentazione della campagna della Tgr ‘La ricerca della legalità”, si è espresso rispondendo alle domande sui provvedimenti in merito alla serata di Capodanno su Rai1, una vicenda che vede coinvolto il capostruttura della rete ammiraglia Antonio Azzalini. Secondo quanto si legge sull’agenzia Ansa, il dg avrebbe anche aggiunto: “È un procedimento disciplinato dal diritto del lavoro, arriveremo alle conclusioni in tempi brevi”.

Dopo “l’anticipo” del Capodanno, trema la poltrona di Leone, big di RaiUno: le notizie del 3 gennaio

aaadallortorai

Il grande capo di RaiUno, Leone, sta camminando sul filo del rasoio. Antonio Campo Dall’Orto (nella foto sopra) intende punirlo – nel prossimo giro delle nomine – per il doppio autogol del Capodanno in diretta su Raiuno, con il conto alla rovescia anticipato e la bestemmia sfuggita al controllo degli sms in arrivo finendo in bella evidenza sugli schermi degli italiani sintonizzati.

 

L’ad: “L’hanno fatto di proposito”

Una poltrona ben più eccellente del “responsabile” che – secondo una nota della Rai – “è stato immediatamente individuato e sospeso dall’azienda”. Dall’Orto, però, vuole approfittare della situazione e iniziare col il valzer delle nuove nomine: “Ho il forte sospetto che l’abbiano fatto di proposito”. Chi? Secondo Il fatto quotidiano, ci sarebbero di mezzo dirigenti, autori e conduttori che hanno cercato così di fregare la concorrenza in nome dell’Auditel anticipando così di qualche secondi i festeggiamenti di mezzanotte. E proprio lo stesso ad aveva detto più volte in passato: “Basta con la dittatura Auditel”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto