Addio ai test sugli animali, ricerca Usa: sono migliori quelli sulle cellule

Addio ai test sugli animali: farmaci, pesticidi, cosmetici e additivi alimentari si sperimenteranno sulle colture di cellule. Lo afferma uno studio firmato da Ruili Huang dell’Istituto nazionale per la salute (Nih) e basato sui dati di Tox21, ampio progetto statunitense che ha lo scopo di individuare i nuovi (e migliori) sistemi per testare le conseguenze di sostanze chimiche su uomo e ambiente.

L’affermazione in base a 50 milioni di dati raccolti

Di Tox21 (contrazione del nome esteso, Toxicology in the 21st century) fanno parte anche l’Agenzia per la protezione dell’ambiente (Epa) e l’Agenzia del farmaco (Fda). In particolare il Nih ha lavorato sugli effetti di 10.000 sostanze chimiche e sui risultati dei test su ambienti in vitro fatti da colture di cellule umane e sugli animali. In base a 50 milioni di dati raccolti, quelli in vitro sono risultati i più attendibili e hanno un grado di precisione maggiore rispetto a quelli sugli animali e suglio uomini.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto