Rieti, dà fuoco al marito: lui muore carbonizzato, lei piantonata in ospedale

Lo ha cosparso di benzina dopo una violenta lite, forse l’ennesima e lo ha ucciso. È questa la dinamica ricostruita dagli inquirenti che indagano sull’esplosione avvenuta lunedì sera in una palazzina del quartiere di Campomoro, a Rieti. La vittima è un uomo di 44 anni del luogo e a causare la sua morte è stata sua moglie, ora ricoverata in stato di fermo al Sant’Eugenio di Roma con gravi ustioni su tutto il corpo.

L’uomo aveva chiamato il 113

Secondo la ricostruzione della polizia, intorno alle 22 di ieri sera, lunedì 25 novembre, l’uomo aveva chiamato il 113 segnalando che sua moglie, di origini brasiliane, si era allontanata portando via i loro due figli (rimasti illesi). La donna, in realtà si stava procurando delle taniche di benzina che, una volta tornata in casa, ha utilizzato contro il marito. Le urla hanno poi richiamato l’attenzione dei vicini ma al momento dell’arrivo dei vigili del fuoco e del 118 per l’uomo era ormai troppo tardi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto