Morto Bernardo Bertolucci, il regista cantore del ‘900 (video)

Bernardo Bertolucci, tra i più famosi registi italiani di sempre, ricordato per film come Novecento (nel video sotto in versione restaurata) e Ultimo tango a Parigi (nei video sotto), è morto questa mattina all’età di 77 anni. Era malato da tempo. Nel 1988 diventò il primo e finora unico italiano l’Oscar per la migliore regia per il film L’Ultimo Imperatore.

Gli Oscar

Si tratta di un kolossal sulla vita dell’imperatore cinese Pu Yi che di Oscar ne vinse in tutto nove. Un altro Oscar l’aveva vinto per la migliore sceneggiatura. Nel 2011, a Bertolucci fu assegnata anche la Palma d’Oro onoraria al Festival di Cannes. Il suo ultimo film, Io e te, era uscito nel 2012.

Le origini

Nato a Parma il 16 marzo 1941, Bernardo Bertolucci è il figlio del poeta Attilio Bertolucci e di Ninetta Giovanardi. Cresciuto assieme a suo fratello Giuseppe (anche lui regista cinematografico non meno bravo e noto autore teatrale), è il nipote del produttore cinematografico Giovanni Bertolucci.

L’amicizia e la carriera

Fin da piccolo respira aria di cinema in casa sua che, da adolescente, lo spingerà a realizzare cortometraggi in 16 mm come Morte di un maiale e La teleferica (1956-1957), girati nella casa di Casarola sull’Appenino emiliano. Decisiva per la sua carriera un’amicizia, quella con Pier Paolo Pasolini, presentatogli da suo padre quando il regista prenderà casa vicino alla loro.

Assistente di Pasolini

Iscrittosi alla Facoltà di Letteratura Moderna dell’Università La Sapienza di Roma, abbandona gli studi per dedicarsi al cinema. Il primo lavoro (trovatogli dal produttore Cino Del Duca) è quello di assistente regista di Pasolini nella pellicola Accattone (1961) con Franco Citti e Adriana Asti (che sposerà); poi nel 1968, firma con Dario Argento e Sergio Leone il capolavoro del cinema C’era una volta il West (1968).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto