Pasto fuori casa: pasta, riso e pizza al taglio per un pieno di energia

In questo periodo particolare di smartworking, diventa sempre più comune pranzare davanti al pc e frettolosamente. Niente di più sbagliato: bisogna ritagliarsi almeno 15 minuti per non mangiare in modo nervoso e magari la prima cosa che ci capita ricca di grassi. Se non si è a casa, per pranzo, una strategia è quella di organizzarsi in anticipo e identificare dei pasti che si adattano al nostro stile alimentare.

Meglio il piatto unico

Ideale è il piatto unico, come pasta con i legumi. Quindi sì a pasta o riso come fonte di carboidrati, magari aggiungendo una porzione di pollo o sgombro come proteine e due noci. La frutta secca, infatti, è una fonte di energia utile per chi soffre di colesterolo e pressione alta.

No ai cibi spazzatura

Nel caso in cui non possiamo pranzare comodamente a tavola, sì alla pizza a taglio, una fetta corrisponde alle calorie di un piatto di pasta ed è un gustoso pasto snack. Insomma mai saltare i pasti e organizzarsi in modo da non fare il pieno di cibi spazzatura ma di salute. Prevenire è meglio che curare.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto