Atp 500 Vienna: Berrettini perde in 3 set, l’austriaco Thiem va in finale

Matteo Berrettini non ce l’ha fatta a conquistare la finale dell’Atp 500 di Vienna. A passare è stato il campione austriaco Dominic Thiem, dopo che l’italiano aveva vinto per 6-3 il primo set.

La partita sembrava avviata sui binari giusti per Matteo, che però nel secondo set vedeva improvvisamente affiorare la stanchezza per un torneo che lo ha visto impegnatissimo, prima di cedere a Thiem il terzo set, immeritatamente per quello che si era visto fino a quel momento.

 

L’approdo alla semifinale

Un altro importante successo per Matteo Berrettini che batte in due set il russo Andrej Rublev: 7-5, 7-6 il punteggio della difficile partita. Ma l’italiano riesce, ancora una volta, ad aggiudicarsi il punto decisivo al tie break.

Oggi, subito dopo l’ora di pranzo, la semifinale, in cartellone per le ore 14 con diretta su Sky.

Berrettini, entrato ai primi 10 al mondo, giocherà contro Dominc Thiem, vincitore del suo quarto grazie al ritiro di Carreno Busta, per infortunio, sul 5-0 del primo set. Austriaco più riposato, quindi,

Comunque, non sarà un avversario facile, perché Thiem è un grande regolarista e oltretutto gioca col sostegno del pubblico di Vienna. Ma si tratta pur sempre di una semifinale.

Sconfitti Sinner e Fognini

Sconfitti Sinner a Vienna e Fognini a Basilea, in campo rimane solo Matteo Berrettini che, nell’Atp 500 della capitale austriaca, affronta oggi alle 14 di oggi il russo Andrej Rublev, un osso duro ma che l’italiano potrebbe sconfiggere, vista la forma con cui sta giocando in questi giorni.

L’appuntamento è subito dopo pranzo su Sky.

Battuti Sinner e Fognini

La promessa del tennis italiano, Jannik Sinner (nella foto), è tornato in campo ieri per il secondo turno dell’Erste Bank Open, torneo Atp 500 dotato di un montepremi di 2.296.490 euro che si sta disputando sul veloce indoor di Vienna, in Austria.

Il diciottenne di Sesto Pusteria, numero 101 Atp e in gara con una wild card, reduce dalla semifinale ad Anversa, la prima per lui nel circuito maggiore, dopo aver sconfitto all’esordio per 6-3, 6-4 il veterano tedesco Philipp Kohlschreiber, numero 79 Atp, promosso dalle qualificazioni, ritrova dall’altra parte della rete il francese Gael Monfils, numero 14 del ranking mondiale e quarto favorito del seeding, battuto proprio negli ottavi ad Anversa la scorsa settimana (il parigino, 33 anni, aveva racimolato appena cinque giochi).

Poco dopo nel torneo di Basilea è stato eliminaot in due set un brutto Fognini, che non è mai entrato in partita.

Berrettini aspetta l’avversario

Domani, venerdì 25 ottobre, nei quarti Berrettini – al momento nel ranking Atp live è numero 9, avendo scavalcato Kei Nishikori, impossibilitato a difendere la finale dello scorso anno proprio a Vienna – attende il vincente del match (in programma per oggi, giovedì 24 ottobre) tra il russo Andrey Rublev, numero 22 Atp, fresco vincitore del titolo a Mosca, ed il coreano Hyeon Chung, numero 139 Atp, in gara con il ranking protetto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto