Messina: autopsia per l’anestesista di 55 anni morto dopo una flebo per la schiena

Si aspettano i risultati dell’autopsia per comprendere le cause della morte dell’anestesista di 55 anni, morto ieri a Messina. Il dottore era dipendente del Policlinico di Messina (nella foto) è morto nell’ospedale universitario dopo una flebo per il mal di schiena. Il medico non era in servizio e avrebbe chiesto la somministrazione di un farmaco contro i dolori di cui soffriva a una collega, che l’ha aiutato.

Ma poi dice di essersi allontanata, lasciandolo da solo nella stanza, dove è stato trovato senza vita, sul pavimento, con la flebo staccata.

Si pensa a un’allergia, ma è strano

Non si esclude alcuna pista, ma si ipotizza una reazione allergica, comunque strana perché si tratta di un medico molto esperto sull’uso dei medicinali, proprio in vrtù della sua specializzazione.

Comunque è stata disposta l’autopsia. La stanza del Policlinico dove il medico si è fatta fare l’iniezione è stata sequestrata, così come la flebo utilizzata, il cui contenuto residuo verrà analizzato dagli specialisti per capire quali sostanze vi fossero dentro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto