Federica Pellegrini rifà il record sui 100 dopo 7 anni e le viene il “dubbio Olimpiadi”

Troppo in forma? troppo presto in condizione da Olimpiadi? Non si sa, ma la portabandiera della nazionale italiana a Rio, ha battuto ieri un record sui 100 stile libero che le apparteneva dal 2009 e che non aveva più ritoccato.

Nella finale di ieri pomeriggio al Settecolli, Federica si è tolta lo sfizio di battere, con il crono di 53.18, il suo precedente primato italiano che resisteva dai campionati primaverili di Riccione nel 2009.
Ne viene fuori un bellissimo testa a testa con l’olandese Ranomi Kromowidjojo, che la batte di soli 4 decimi. Quale il senso da dare a questo nuovo exploit in vista dei Giochi, è tutto da decifrare.

aa-fededue

Federica non si sblilancia, ma…

La Pellegrini dedica il nuovo primato al suo allenatore Matteo Giunta, non si sbilancia ma resta possibilista: “Se farò anche i 100 ai Giochi? Non lo so, sono alla fine di tutto e quindi dipenderà un po’ dalla mia stanchezza fisica. I 100 mi stanno regalando tante emozioni, valuterò con il mio allenatore e con il direttore tecnico se sarà il caso di disputare anche questa gara a Rio. I 200 restano, comunque, la mia priorità”, ha spiegato la veneta, precisando: “Mi sembra un po’ tutto surreale perché onestamente non mi aspettavo di essere così veloce. Dopo un mese di altura le caratteristiche di velocità diminuiscono fortemente. I 100 li voglio tenere come divertimento, io a Rio farò i 200 e la 4×200, poi quello che sarà, sarà…”.

Comunque dopo la grande delusione delle Olimpiadi di Londra, forse per Federica stanno maturando altri tempi (in tutti i sensi)…

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto