MotoGp Assen: vince Miller, Rossi cade e fa autocritica: “Sono stato un asino”

Jack Miller vince la sua prima gara di MotoGp. Al secondo posto Marc Marquez, al terzo Scott Redding, al quinto – primo delgi iatliani – Andrea Iannone, che cade, si rialza e riesce a tagliare il traguardo.

Sfortunatisima – sotto la pioggia e soprattutto dopo – la gironata di Petrucci, Dovizioso e Valentino Rossi. Lorenzo chiude all’ottavo posto. Solo Marquez – tra i piloti che puntano al mondiale – gode dopo una gara chepunisce tutti i piloti di vertice.

Si decide tutto negli ultimi 12 giri

Iniziano gli ultimi dodici giri. Cade Danilo Petrucci e subito dopo Andrea Dovizioso, che avevano condotto una gara grandissima nella prima fase. Valentino Rossi è al primo posto, al secondo è risalito Marc Marquez.

Ma all’improvviso cade anche Rossi, che prova a rientrare in pista. Una giornata davvero infausta e governata molto male dalla Direzione di gara. L’unico a guadagnare punti mondiali in questo momento è il pilota spagnolo della Honda. Mancano ancora 8 giri alla conclusione del Gran premio. In testa ora passa Jack Miller con la sua Honda non ufficiale, secondo Marquez.

Miller (nella foto sotto) è un pilota australiano passato solo l’anno scorso in MotoGp. Del resto ha appena 21 anni.

aa-miller

Rossi: “Colpa mia, sono stato un asino”

Valentino è dispiaciuto, ma non cerca scus”. “La caduta è stata un mio errore, stavo andando troppo forte, sono stato un somaro. Ho visto che avevo 1″4 di vantaggio e forse bastava meno, non era necessario spingere così. Le condizioni erano difficili, era facile sbagliare, ma chi ha spinto al 100% ha sbagliato, come è successo al Dovi. Peccato, quest’anno mi sento sempre veloce e competitivo, ma ho esagerato. Per il campionato è molto difficile, qui potevo recuperare soprattutto su Lorenzo e invece ho perso terreno: adesso vediamo di fare delle belle gare ed essere competitivi, ma 42 punti (il distacco da Marquez nel mondiale piloti) sono tanti. Peccato, quest’anno sono molto competitivo e uno dei più veloci, in assoluto e rispetto ai miei avversari, ma i punti si dovrebbero portare a casa”.

aa-dovi

Dovizioso: “Anch’io andavo troppo forte”

Fa – doverosamente – autocritica anche Andrea Dovizioso: “Nella seconda parte io e Vale siamo partiti troppo forte. Ci siamo autoeliminati. Se cadi hai fatto un errore, non ci sono storie, ma nel complesso le cadute sono state molte, e tutte per lo stesso motivo. In generale la Ducati è stata più competitiva pure sull’asciutto forse anche grazie alle gomme nuove, ma possiamo ancora crescere e in gara manca ancora qualcosa”.

 

L’interruzione dopo 15 giri

Un diluvio insopportabile per le moto e i piloti ha fatto interrompere il Gran premio dOlanda di MotoGp dopo 15 giri. Al momento dell’interruzione, arrivata comunque troppo tardi, era al primo posto Danilo Petrucci su una Ducati non ufficiale, al secondo Andrea Dovizioso pilota dlele a<ducati e al terzo Valentino Rossi su Yamaha. Al quarto Redding anche lui su una Ducati non ufficiale, al quinto la Honda di Marquez.

Nelle ultimissime posizioni l’altra Yamaha, quella di Jorge Lorenzo, che è furioso per l’andamento dlela sua giornata. Non si sa gli organizzatori cosa decideranno.

E si decide di ripartire – dopo l’interruzione – per gli ultimi 12 giri da percorrere. La griglia di partenza è quella acquisita al momento della sospensione. Quindi in prima fila Petrucci, Dovizioso e Rossi. Poi via via tutti gli altri. I piloti escono dalla corsia box e – in un minuto soltanto – vanno a schierarsi. Si parla anche di una possibile protesta della Honda per una luce posteriore che non si è accesa sulla Yamaha di Rossi. Ma al momento non se ne sa di più. Iannone, che era caduto ed era risalito sulla sua Ducati riparte dal 17° posto. Lorenzo addirittura dal 19°, dov’era al momento della sospensione.

 

Partiti tutti con le gomme da bagnato

Il Gran premio d’Olanda di MotoGp partirà con le gomme da bagnato. Hapiovuto, infatti, fino a poco fa, dpo che stamattina splendeva il sole. Ma è tipico di Assen questo continuo cambiamentoe del clima. Probabile che, dopo una decina di giri si dovranno cambiare le gomme. Comunque la partenza è con la rain. che è lagomma di pioggia. Ma ce ne sono di due tipi. Bisogna, quindi, fare attenzione alle strategia fino all’ultimo minuto.

Sembra, infine, che Valentino Rossi abbia sentito un problema sulla sua Yamaha durante il giro di ricognizione.

La Pole di ieri di Dovizioso

Pista per metà asciutta e per metà bagnata ieri ad Assen per l’assegnazione della Pole. E oggi sarà Andrea Dovizioso su Ducati a partire in Pole position, al secpndo posto Valentino Rossi su Yamaha. Al terzo la Ducati non ufficiale di Scott Redding, mentre Marc Marquez – secondo Rossi quello col miglior assetto – ieri è caduto e rientrato in pista, facendo il quarto tempo con la sua Honda. A disagio per tutto il week end – invece – Jorge Lorenzo, su un circuito che non ama. Oggi la sua Yamaha partirà soltanto decima. La gara sul circuito olandese potrebbe dire molto in chiave classifica mondiale. Andrea Iannone, penalizzato con la sua Ducati, fa il 9° tempo ma partirà dall’ultimo posto, facendo salire così Jorge Lorenzo dall’11° al 10° posto in griglia. Molto sereno e soddisfatto Valentino Rossi dopo la prova, per aver scelto gomme e assetto giusto per il giro finale.

La diretta alle 14 solo su SkyMotoGp. La replica su Tv8 alle 17. Preoccupa il meteo, ma – come si è visto ieri – il tempo su Assen è decisamente mutevole e capriccioso.

 

Una pista molto gradita per Valentino Rossi

 

Oggi si corre sulla pista di Assen il Gran premio d’Olanda di MotoGp. La pista è graditissima a Valentino Rossi, che qui ha colto in passato numerosi trionfi, dichiarando questa pista – certo non a caso – “l’università della moto”. Questa la griglia di partenza:

aa-griglia

 

Le notizie di sabato 25 giugno

Le qualifiche per la Pole andranno in onda dalle 14 su Sky MotoGp. Il Gran premio si correrà domani alle 14 (eccezionalmente di domenica) con diretta su SkyMotoGp (in replica alle 15,35 su Tv8).

aa-andrea

Brillante Iannone, ma sarà penalizzato

Andrea Iannone – che si schernisce davanti a chi gli parla di una love story con Belen e si affanna a smentire tutto: “Solo amici” – ha dominato il venerdì di Assen con la Ducati, proprio nella gara in cui sarà costretto a partire nell’ultima posizione della griglia per la sanzione rimediata con il tamponamento a Lorenzo al Montmelò.

“Abbiamo preso con lo spirito giusto questo week end, anche se sappiamo che sarà difficile, ma lo ho iniziato con il piede giusto, anche se non ho migliorato quanto avrei voluto – dice Iannone -. Sono davanti, ma non riesco a guidare come vorrei, soprattutto nei cambi di direzione la moto non va verso la curva, ma all’esterno. Non riusciamo purtroppo a fare il cambio di direzione senza freni, dobbiamo per forza tenere il freno davanti un pochino tirato, ma in questo modo la moto diventa più lenta a spostarsi da un lato all’altro: ecco il limite. Il via dall’ultimo posto in griglia? Bisognerebbe saltare un paio di file subito in partenza, vedremo”.

aa-fiammarossi

Jasmine Criscenti, nuova fiamma di Rossi? Il video

Ottime ieri – diversamente dal solito – le prove libere di Valentino Rossi. Sul circuito si aprla molto anche di quella che sarebbe la nuova fidanzata di Valentino: Jasmine Criscenti (nelle foto).

aa-bellinarossi

Gazzetta.it sulla ragazza, che è una dancer di uno dei locali più famosi di Ibiza, ci ha montato questo video.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto