M’illumino di meno: silenzio energetico in 1100 negozi Coop

Sedici anni di adesione per COOP al “M’illumino di meno”. Negli oltre 1100 punti vendita Coop oggi 26 marzo, vige il “silenzio energetico”: ovvero lo spegnimento simbolico delle luci con “Caterpillar” in diretta attraverso RadioCoop.

Coop spegne le luci e sceglie tra i “Salti di specie!” quel cibo che si produce senza consumare suolo e altre materie prime preziose. Meno acqua e meno terra per nuovi progetti di coltivazione.

Intanto Nova Coop conferma il solo utilizzo di energie da fonti rinnovabili nel 2020 e Accendi Luce e Gas, la società di Coop Alleanza 3.0, prepara un gioco di sensibilizzazione sul tema online per i clienti.

 

Un’iniziatica di Caterpillar

“M’illumino di meno”, l’iniziativa promossa da “Caterpillar” prevista per venerdì 26 marzo. Perfettamente coerente ai temi del risparmio energetico su cui Coop è impegnata, il “silenzio energetico” sarà garantito negli oltre 1100 punti vendita Coop con lo spegnimento simbolico delle luci. Confermata inoltre la possibilità di ascoltare in diretta la trasmissione di Caterpillar nei punti vendita attraverso RadioCoop.

Da tempo, d’altronde Coop ha abbandonato i sistemi di illuminazione tradizionali a favore delle luci a led: sicure perché hanno un’alta affidabilità di lunga durata e robustezza, a basso consumo perché con il loro alto rendimento ed efficienza riducono i consumi di energia elettrica. In totale, nel corso del 2020 Coop ha installato lampade a led in tutti i punti vendita realizzati e ristrutturati durante l’anno, arrivando così a coprire attualmente con questa tecnologia l’illuminazione interna di circa 545 supermercati, iper e parcheggi.

Un grande risparmio energetico

Così facendo il risparmio energetico stimato è di circa 57 milioni di kWh annui, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di oltre 19.280 tonnellate di CO2. Gli impianti fotovoltaici allacciati e funzionanti sono adesso 219, con una potenza complessiva di 35.630 kWp, capaci da soli di produrre in un giorno d’inverno, come il 26 marzo, il quantitativo di energia elettrica necessario per illuminare tutta la rete vendita Coop per oltre 2 ore. A partire dal 2012, le cooperative insieme a INRES (il consorzio nazionale di progettazione delle strutture di vendita Coop) hanno inoltre avviato il “Progetto Energia”, un programma che ha l’obiettivo di ridurre i consumi energetici dei punti vendita della rete Coop. L’obiettivo è coinvolgere il più alto numero possibile di punti vendita, riducendo complessivamente il consumo di energia di almeno il 10%. Finora sono stati coinvolti oltre 450 punti vendita; il servizio, dal suo inizio, ha permesso un risparmio di circa 285.700.000 kWhe.

Ma c’è di più. Coop sceglie di impegnarsi nella lotta al consumo e allo spreco di suolo sostenendo progetti di agricoltura ad alta innovazione come nel caso di due aziende fornitrici: la Gandini che produce pomodori nel Mantovano e la Sant’Orsola in Valsugana che produce frutti di bosco.sione per COOP al “M’illumino di meno”.

Authors
Alto