F1 in Australia: la Ferrari di Vettel trionfa a Melbourne

La Formula 1 inizia con una grande sorpresa la nuova stagione. Sebastian Vettel taglia per primo il traguardo del primo Gran premio della nuova stagione. La Ferrari di Sebastian Vettel ha chiuso con un largo vantaggio davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton. Ritirate la Red Bull dell’australiano Ricciardo e la McLaren di Fernando Alonso.

La Mercedes di Valteri Bottas chiude al terzo posto, seguita dalla Ferrari di Raikkonen, che chiude davanti all’altra Red Bull di Max Verstappen in rimonta.

La replica della gara sarà trasmessa in chiaro alle 14 su Rai1.

Il commento di Arrivabene

Maruzio Arrivabene, team principal, non si lascia andare alla felicità della grande giornata: “Il tironfo è quando le due macchine sono sul podio”, commenta con Federica Masolin, la giornalista di Sky, ma poi parla di “grande macchina” mentre Vettel esultata saltando davanti alla sua rossa, assieme ai tecnici della squadra.

La Gina – come l’ha battezzata Vettel – ha vinto alla prima uscita.

 

La Pole era andata a Hamilton

Lewis Hamilton conquista la Pole position numero 62 della sua grande carriera (a tre gradini da Senna), ma Sebastian Vettel riesce a portare la sua Ferrari in prima fila, davanti all’altra Mercedes di Bottas e alla rossa di Kimi Raikkonen.

Al quinto posto la Red Bull di Verstappen, al sesto ha Haas (con motore Ferrari) di Grosjean.

La gara australiana sarà trasmessa domani mattina alle 7 su Sky (attenti all’ora legale che scatta stanotte alle 3).

 

Ferrari migliorata (si spera)

La Ferrari ha mostrato una nuova vitalità, confermando il buono che si diceva della nuova vettura di Maranello. Forse il mondiale di quest’anno sarà meno monotono di quello dell’anno scorso. “Siamo più vicini alle Mercedes rispetto al passato – dice Raikkonen – ma questo è un circuito diverso dalgi altri e non si può ancora avere un giodizio certo”.

La prima Pole a Melbourne

La prima Pole della nuova stagione arriva dal circuito di Melbourne, nel Gran premio d’Australia, che segna l’esordio in Formula 1 di un pilota italiano, Giovinazzi (nella foto sotto), arrivato qui come terza pilota della Ferrari, ma subentrato all’ultimo minuto su una Sauber.

Il primo incidente serio, intanto, è per l’australiano della Red Bull, Rcciardo, che nella qualifica finale del Q3 finisce contro le barriere. Partirà domani mattina dal decimo posto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto