Esito tragico anche per la Vermicino spagnola, trovano morto il piccolo Julen

È finita come tanti anni fa, in Italia, a Vermicino. Non ce l’ha fatta il piccolo Julen: i soccorritori l’hanno raggiunto all’1.25 di stanotte dopo 13 giorni di scavi senza sosta nel pozzo dove è caduto il 13 gennaio a Totalan, una località vicino a Malaga, ma il bimbo era senza vita.

A darne l’annuncio un tweet della Guardia Civil.

 

Il padre colpito da un malore

Appresa la notizia, il padre del piccolo ha avuto un malore ed è stato soccorso dal personale di un’ambulanza presente all’uscita del pozzo. Gli enormi sforzi messi in atto per salvare il bimbo di due anni sono stati vani e si lavora per riportare il cadavere in superficie. La notizia del ritrovamento è stata twittata anche dal ministero dell’Interno spagnolo, che ha ringraziato i soccorritori.

Oltre 100 metri sotto terra

Il corpo senza vita di Julen è stato trovato a oltre 100 metri sotto terra. L’ultimo tratto è stato particolarmente duro, per la presenza di grosse rocce, che alla fine sono state fatte saltare con delle piccole cariche esplosive.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto