Cartelle fiscali per raccomandata: “Sono nulle” per il tribunale di Taranto

Nulle le notifiche delle cartelle fiscali inviate tramite raccomandata con avviso di ricevimento da Equitalia o da altri enti di riscossione. Lo ha stabilito una sentenza pronunciata dal giudice di pace di Taranto Martino Giacovelli. Secondo il magistrato, le modalità rimangono solo quelle prescritte dalla legge: ufficiale giudiziario, messi comunali e agenti della polizia municipale.

Cartella non solo nulla, ma inesistente

Per il magistrato pugliese, che va in controtendenza rispetto ad alcune sentenze della Cassazione, la notifica per raccomandata non solo è nulla, ma inesistente: un vizio di forma, insomma, che non può essere recuperato nemmeno dall’ingiunzione di pagamento. Per arrivare a questa impostazione, Giacovelli ha analizzato le novità fiscali degli ultimi anni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto