Dario Argento difende Asia: “Weinstein si sta vendicando di lei”

“Weinstein si sta vendicando e quindi scatena tutte le sue possibilità, aveva questa notizia di questo ragazzo e pagandolo l’ha lanciato contro Asia”: è questa la tesi del padre, Dario Argento, esprtessi in ‘Un Giorno da Pecora’ su Rai Radio1.

Il regista commenta l’intervista di Jimmy Bennett, accusatore di sua figlia Asia, a ‘Non è l’Arena’ condotto da Massimo Giletti su La7.

Weinstein ha pagato Bennett per raccontare quella storia? “Sì, sì”, risponde Dario Argento, che confessa di non avere visto l’intervista “per scelta, me l’hanno raccontata degli amici. Ci sono una marea di menzogne, di volgarità, di sciocchezze”.

E aggiunge: “Non ho mai saputo di una ragazza – dice Argento a Rai Radio1 – che abbia violentato un ragazzo, è una cosa che non ho mai saputo, c’è anche questo da dire”. Ha sentito sua figlia Asia dopo l’intervista di ieri? “No, non l’ho sentita”.

 

La “confessione” di Bennett in tv da Giletti

“Sì Asia mi ha violentato, è stato un rapporto completo”. Jimmy Bennett (nella foto in apertura), l’attore e musicista rock californiano che ha accusato Asia Argento di averlo molestato sessualmente quando era minorenne, ha rilanciato ieri sera in tv, ospite in esclusiva mondiale di Non è l’Arena, condotto da Massimo Giletti su La7. “C’è una perfetta corrispondenza tra lo schema Asia e lo schema Weinstein. Anche Asia – dice – ha abusato del proprio potere”, dice tra l’altro Bennett nell’intervista.

La chiamavo mamma

“Asia? La chiamavo mamma”: ha risposto così Jimmy Bennett a una domanda di Massimo Giletti sul suo rapporto con Asia Argento, nell’intervista in onda ieri sera in prima serata su La7.

“Sul set di Ingannevole è il cuore più di ogni cosa (film del 2004 diretto da Asia Argento, ndr) – racconta tra l’altro l’attore e musicista californiano – Asia era come una seconda mamma, questo è il sentimento che ci ha legato dal primo giorno. Il nostro rapporto è sempre stato molto ravvicinato. Il legame tra me e lei era speciale. Asia era molto concentrata sul film e voleva incarnare il rapporto madre e figlio in modo che fosse più realistico possibile, ma sembrava andasse oltre l’aspetto professionale”.

“Dopo il film del 2004 – spiega ancora Bennett – il nostro rapporto è continuato via sms, via mail, ma non l’ho più vista. Non c’è mai stato un altro incontro faccia a faccia per dieci anni. L’ho tenuta aggiornata sulla mia attività e lei si sentiva anche con mia mamma”.

“È stata lei a propormi l’incontro…”

Successivamente “è stata Asia, nel 2013, a propormi l’incontro via Twitter e poi con mail private abbiamo stabilito di incontrarci. Non ero sorpreso, sapevo che prima o poi ci saremmo incontrati ed ero contento di vederla. Mi parlava di un film italiano al quale lei volesse che partecipassi. Ricordo però che mi sentivo un po’ strano. Asia continuava a inviarmi delle foto e dei bigliettini che scriveva nella sua stanza di hotel. Per me c’è sempre stata una barriera culturale, non sapevo se il suo atteggiamento fosse una maniera di mostrare affetto e quindi non sapevo cosa aspettarmi. Per me – ha concluso Bennett – era come incontrare una amica”.

 

Anche la Cnn ha cancellato l’attrice

Dopo Sky, anche la Cnn “cancella” Asia Argento. L’emittente statunitense – riferisce Tmz – ha deciso di eliminare dal programma tv “Parts unknown” tutte le puntate in cui l’attrice italiana compare al fianco del compagno Anthony Bourdain, morto suicida lo scorso giugno. Asia è finita al centro delle polemiche dopo che il giovane attore e musicista rock Jimmy Bennett l’ha accusata di averlo aggredito sessualmente quando era ancora minorenne.

Si erano conosciuti su quel set

“Alla luce delle recenti notizie su Asia Argento, la Cnn”, ha spiegato il network in una nota, “interromperà la messa in onda degli episodi passati di ‘Parts Unknown’ che l’hanno vista coinvolta, fino a nuovo avviso”. Asia e lo chef si sarebbero conosciuti proprio sul set di “Parts unknown” nel 2016, durante la registrazione dell’episodio intitolato “Roma”, ora cancellato insieme ad uno sull’Italia del Sud e a uno su Hong Kong.

Asia Argento esclusa da X Factor, ma dopo le 7 puntate già registrate, le notizie del 28 agosto 2018

Si sarebbe trovata una soluzione di compromesso tra Asia Argento e Sky per la prossima edizione di X Factor, che inizia il 6 settembre.

La notizia appare su Variety, ancora in forma non ufficiale. La rivista americana di spettacolo cita fonti non identificate secondo cui Sky Italia e FremantleMedia Italia hanno deciso di estromettere l’attrice dalla sezione live dello show che andra’ in onda a partire dal 6 settembre.

 

Asia nelle prime 7 puntate, registrate da marzo

Asia dovrebbe apparire nelle prime sette puntate che includono i provini e che sono state registrate a partire da marzo. Le indiscrezioni di Variety non sono state ancora confermate ufficialmente da Sky Italia e Fremantlemedia.

La misteriosa fonte degli Sms

Sarebbe stata Rain Dove (nella foto qui sopra), la nuova compagna di Rose McGowan, la misteriosa fonte degli sms scambiati con Asia Argento in cui l’attrice italiana avrebbe confermato di aver fatto sesso con l’allora minorenne Jimmy Bennett. “L’ho fatto e lo rifarei”, afferma Rain, una celebre modella che non si identifica con nessun genere sessuale e che tre anni fa e’ stata inclusa da Elle tra le 12 donne che stanno rivoluzionando i canoni della bellezza. La Dove poi rivela, in una serie di messaggi su Twitter, di esser andata anonimamente alla polizia perche’ convinta che, con quei messaggi, Asia aveva confessato un reato. Jimmy all’epoca aveva 17 anni e l’eta’ del consenso nello stato della California e’ di 18. Gli sms sono stati pubblicati sul sito di gossip Tmz.

Rain dice che era stata Asia a cercarla proclamandosi innocente dopo l’articolo del New York Times sul pagamento di 380 mila dollari a Jimmy per evitare una sua denuncia. “Ho tradito la sua fiducia andando alla polizia. Pesantemente. Mi sento in colpa per questo. Vederla perdere il suo show. Ma penso anche che la giustizia debba prevalere”, scrive Rain, che sempre su Twitter nega di aver inviato i messaggi a Tmz, o quantomeno di non averlo fatto direttamente. La modella pubblica anche l’ultimo sms che Asia le ha inviato dopo che la conversazione tra le due era finita sul sito di gossip americano: “Sei un mostro!”.

Rain (nella foto qui sopra con l’attuale compagna Rose McGowan) spiega anche di aver condiviso alcuni degli sms per ottenere aiuto a decidere il da farsi.

La confessione di Rain Dove

“Condividere i messaggi era nel mio diritto legale”, aggiunge: “Ho confessato che sono stata io perché Rose era stata falsamente accusata”. La McGowan, con Asia Argento, e’ stata uno dei primi simboli del #MeToo. Rain Dove non avrebbe avuto invece niente a che fare con la foto pubblicata sempre da Tmz di Asia e Jimmy a letto. Quella sarebbe stato lo stesso Bennett a inviarla dietro un compenso di 28.000 dollari.

Le notizie del 22 agosto

“Non ho mai fatto sesso con lui”. Però, nell’affaire dei 380.000 dollari che Asia Argento avrebbe pagato a Jimmy Bennett dopo molestie subite dall’attore quando aveva 17 anni, salta fuori il selfie dei due a letto insieme. La fotografia (in apertura) la pubblica Tmz ed è una di una serie di 4 scattata nel 2013, in una stanza d’hotel a Marina del Rey, in California, Stato in un cui è reato per un adulto avere rapporti con un minorenne.

La lettera di lui: “Asia, ti amo”

Ai selfie si aggiungono messaggi scritti a mano e via smartphone. La prima l’ha scritta Bennett al Ritz-Carlton ad Argento: “Asia, ti amo con tutto il cuore”, vi si legge, “Sono così contento del nostro incontro e sono contento che tu sia nella mia vita”. I messaggi elettronici sono invece dell’attrice e regista italiana a un amico: “Mi ha scritto questo e ha continuato a mandarmi nudi non richiesti per tutti questi anni fino a 2 settimane prima della lettera degli avvocati. Non è stato violentato (sic), ma ero congelata, lui era sopra di me e dopo mi ha detto che ero stata la sua fantasia sessuale da quando aveva 12 anni”.

I messaggi con Bourdain

Poi ci sono i messaggi scambiati da Asia Argento con il compagno, lo chef Anthony Bourdain, morto suicida lo scorso giugno. Lui, consigliandole di pagare, ha scritto: “Non è l’ammissione di niente, nessun tentativo di comprare il silenzio semplicemente un’offerta per aiutare un’anima torturata che cerca disperatamente di spillarti denaro”.

“Libertà da una seccatura”

E ancora, da un messaggio dello chef che con la sua compagna ha definito un “asino” Bennett: “Non stai pagando il suo silenzio. Solo la libertà da una seccatura. E aiutare un povero stupido tormentato a rimettere insieme la propria vita”. La risposta di Asia Argento: “Non acquisterò mai il suo silenzio per qualcosa che non è vero, non ho paura di lui”.

Asia Argento: “Mai fatto sesso con Bennett”, ma il NYT conferma, le notizie precedenti

“Nego e respingo il contenuto dell’articolo pubblicato dal New York Times che sta circolando nei media. Sono profondamente scioccata leggendo notizie che sono assolutamente false. Non ho mai avuto alcuna relazione sessuale con Bennett”: lo afferma Asia Argento in una nota nella quale parla esplicitamente di “una persecuzione”.

“Mi opporrò a tutte le falsità…”

“Non ho altra scelta che oppormi a tutte le falsità e proteggermi in ogni modo”, aggiunge l’attrice. “Quello che mi ha legata e Bennett – prosegue – per alcuni anni è stato solo un sentimento di amicizia terminata quando, dopo la mia esposizione nella nota vicenda Winstein, Bennett (che versava in gravi difficoltà economiche) inopinatamente mi rivolse una esorbitante richiesta economica.

Lui sapeva che il mio compagno, Anthony Bourdain, era percepito quale uomo di grande ricchezza e che aveva la propria reputazione da proteggere. Anthony insistette che la questione venisse gestita privatamente. Decidemmo di gestire la richiesta in maniera compassionevole e di venirgli incontro”.

Di qui sarebbe nato il versamento di 380.000 dollari che ora viene contestato come “prova” all’attrice.

 

Ma il New York Times conferma tutto

Il New York Times intanto conferma i contenuti dell’articolo su Asia Argento, “fiducioso dell’accuratezza del lavoro giornalistico basato su documenti verificati e molteplici fonti”.

Lo ha dichiarato all’Agenzia Ansa una portavoce del quotidiano che ha tenuto a sottolineare che “la Argento, il suo avvocato e il suo agente sono stati ripetutamente contattati e hanno avuto quattro giorni per replicare alla storia uscita domenica scorsa”.

 

 

 

La probabile rinuncia a X Factor

Clamoroso annuncio di Sky Italia. Asia Argento non sarà più giudice della prossima edizioe di XFactor, come era previsto. “Se quanto scrive oggi il New York Times fosse confermato, questa vicenda sarebbe del tutto incompatibile con i principi etici e i valori di Sky e dunque – in pieno accordo con FremantleMedia – non potremmo che prenderne atto e interrompere la collaborazione con Asia Argento”. È quanto si legge in una nota di Sky Italia, in merito alla partecipazione di Asia Argento come giudice a X Factor.

 

Le notizie di questa mattina: molestie dell’attrice in California

Asia Argento, una delle più importanti attiviste del movimento #MeToo contro le molestie sessuali, si sarebbe recentemente accordata per risarcire un giovane attore che la denunciò per averlo aggredito sessualmente quando lui aveva 17 anni. Lo riporta il New York Times.

Pagati 380.000 euro di risarcimento

L’attrice, 42 anni, avrebbe pagato 380.000 euro per fermare l’azione legale che voleva intentare Jimmy Bennett, un attore che ora ha 22 anni, poco dopo aver detto a ottobre che il magnate del cinema Harvey Weinstein l’aveva stuprata.

“Ingannevole è il cuore più di ogni cosa”

Argento e Bennett (nella foto del 2013 sono insieme) hanno recitato in un film del 2004 dal titolo ‘Ingannevole è il cuore più di ogni cosa’, in cui l’attrice interpretava la madre prostituta del giovane attore Nella foto qui sotto una scena del film).

Bennett afferma di aver fatto sesso con Argento in un albergo della California nel 2013. L’avviso di azione legale afferma che la cosa traumatizzò Bennett e danneggiò la sua carriera. Il giornale ha riferito di aver ricevuto documenti giudiziari che includevano un selfie di Argento e Bennett a letto.

Nessun commento di Asia

Nell’articolo dle New York Times si legge che non è stato possibile avere un commento da Asia Argento sulla questione nonostante i giornalisti del Times l’abbiano ripetutamente cercata. Anche Bennett non ha voluto rilasciare interviste, e il suo legale si è limitato a dire che “Jimmy continuerà a fare ciò che ha fatto negli ultimi mesi e anni, concentrandosi sulla sua musica”.

Indagini a Los Angeles

Intanto le autorità di Los Angeles indagano sulle accuse mosse nei confronti di Asia Argento.
Lo riportano i media americani. Secondo quanto riferito dalle autorità, nessuna denuncia alla polizia era stata presentata all’epoca dei fatti e gli investigatori si apprestano a contattare Bennett.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto