Un fulmine blocca a lungo la linea ferroviaria Bologna-Padova, arrivano i temporali

Ancora gravi conseguenze del maltempo. Un fulmine ha pesantemente danneggiato, ieri pomeriggio, la linea di alimentazione dei treni, a qualche chilometro della stazione di Bologna e ha provocato uno stop della circolazione tra il capoluogo emiliano e Padova. I tecnici di Rfi sono al lavoro per il ripristino.

La linea è stata interrotta anche in un secondo punto, a Castel Maggiore.

Dalle 17.10 il traffico è rallentato: sospesi i regionali, mentre per l’AV sono state fatte deviazioni via Verona. Soltanto verso le 20 di ieri sera la circolazione ha avuto via libera, ma soltanto parzialmente.

Tre persone ricoverate a Lecce per un altro fulmine

Un altro fulmine, caduto nel Salento su una spiaggia tra Porto Cesareo e Torre Lapillo, ha inveceportato tre persone al Vito Fazzi di Lecce. In rianimazione si trova un tredicenne senegalese: é arrivato in ospedale privo di coscienza dopo le manovre di soccorso avanzato compiute sulla spiaggia ed è intubato. Nello stesso nosocomio sono ricoverati un 17enne senegalese e un 29enne italiano. Quest’ultimo si trovava vicino ai ragazzini quando si é abbattuto il fulmine. Entrambi sono ricoverati in codice giallo per disturbi alla sensibilità degli arti, cefalea e iniziale perdita di coscienza.

Violenti temporali previsti nel weekend: le notizie del 24 agosto

Violenti temporali associati anche a grandine e raffiche di vento: è lo scenario meteorologico per il Nord Italia, che nel weekend sarà colpito da una intensa perturbazione nord atlantica. Lo indicano le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo-Meteo.it, secondo i quali questi fenomeni atmosferici colpiranno successivamente anche il Centro-Sud.

Secondo i meteorologi di Epson Meteo, “il rischio di temporali aumenterà già da questa sera anche al Nord, mentre al Sud si registrerà una residua instabilità”.

Allerta gialla in Liguria

In Liguria è allerta gialla sul Centro e il Levante dalle 20 di oggi alle 23,59 di domani per pioggia e forte vento. Il bollettino è stato diramato da Arpal. Una perturbazione atlantica interesserà domani la regione con elevate condizioni di instabilità che dovrebbero essere caratterizzate da due fasi più intense. Associati al passaggio del fronte temporalesco, previsto nella notte fra sabato e domenica, saranno possibili venti con raffiche sui crinali esposti fino a 100 km/h e un aumento del mare fino a molto mosso.

 

Disagi a Palermo e in Puglia

Non mancano i disagi legati al maltempo. La pioggia ha messo ko diverse zone di Palermo che sono state completamente allagate: strade come fiumi, auto e motociclette sommerse dall’acqua. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte con le idrovore.

In Puglia un violento nubifragio ha colpito nella serata di giovedì 23 agosto Grottaglie. Numerose sono state le chiamate al 113 per segnalare la presenza di diverse autovetture sommerse dall’acqua, con i passeggeri a bordo.

Salvato un bambino di 4 anni

L’equipaggio di una volante ha salvato un bambino di 4 anni intrappolato insieme alla famiglia in macchina: la vettura era sommersa dall’acqua fino ai finestrini. In salvo anche i genitori.

 

Dopo il caldo torrido, si rompe la tregua: le notizie del 24 agosto

Dopo il caldo torrido un po’ di tregua “tempestosa”.

Il quadro meteorologico sull’Italia sta per subire un profondo cambiamento portando un assaggio d’autunno su tutta la penisola.

L’arrivo di un ciclone nordeuropeo, infatti, sconquasserà l’Italia da Nord a Sud. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che le prime avvisaglie del cambiamento avverranno già oggi, venerdì 24 agosto, con primi temporali ad evoluzione diurna anche al Nord sulla Pianura padana.

Il peggio sabato e domenica prossimi con violenti temporali

Sabato 25 e domenica 26 il brutto tempo farà sul serio.

Il ciclone farà irruzione con aria fredda di estrazione artica che innescherà violenti temporali che dal Nordovest si porteranno verso il Nordest e quindi le regioni adriatiche, la Toscana e l’Umbria.

Sono attesi fenomeni violenti con grandinate eccezionali, nubifragi, possibili bombe d’acqua e anche trombe d’aria. Temperature in forte diminuzione, anche di 15°C rispetto ai giorni scorsi, e la neve che potrà scendere sulle Alpi sopra i 1800 metri.

La prossima settimana

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, comunica che tra domenica e lunedì il maltempo si porterà verso le regioni adriatiche fino alla Puglia, poi la rimonta dell’anticiclone delle Azzorre riporterà giornate soleggiate, ma con un clima decisamente piacevole, dato che le temperature massime non saliranno sopra i 28°C su quasi tutte le regioni.

Le notizie del 22 agosto

Crollo termico in arrivo con un anticipo di allerta gialla al Sud: l’espansione dell’anticiclone delle Azzorre, assieme a quello africano dal Marocco, fa tornare il caldo e l’afa ma c’è il calo delle temperature in agguato. A riferirlo è il team del sito www.iLMeteo.it, spiegando che in questi giorni le temperature sono gradualmente e inesorabilmente aumentate soprattutto al Centro-Nord e sulle città lontane dal mare con picchi di 35-36°C accompagnati inoltre dalla sensazione fastidiosa dell’afa.

Il bollettino della Protezione civile

Allerta gialla, come anticipato, per oggi della Protezione Civile in 6 regioni, Calabria compresa. In particolare, precisa in una nota il Centro Epson Meteo, è allerta gialla per rischio idraulico in Calabria, sia versante jonico che tirrenico, nonché in Sicilia. Allerta gialla per rischio temporali anche su Basilicata, Calabria, Sicilia, piccole isole comprese. Mentre è allerta gialla per rischio idro-geologico su Abruzzo, Calabria, Sardegna, Sicilia e Veneto (Alto Piave). Per domani previste al mattino un po’ di nubi all’estremo Sud e nelle Isole con possibili temporali sulla Sicilia Orientale e bassa Calabria; tempo soleggiato altrove.

Oltre i 34 gradi in molte città

Fino a giovedì 23 agosto le cose non cambieranno di molto, la colonnina di mercurio si manterrà ben superiore ai 33-34°C su molte città come Milano, Bologna, Firenze e Padova, ma li supererà a Trieste dove sono attesi 36°C. Farà caldo anche al Sud con 34-35°C attesi in Puglia, come a Taranto, e in Campania come a Caserta, qualche grado in meno invece sulle due isole maggiori ormai interessate quotidianamente dai temporali.

 

Da sabato 25 agosto abbassamento termico

Ma questo caldo – assicura Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it – ha i giorni contati: una prima diminuzione avverrà già venerdì, anche se soltanto di qualche grado, mentre da sabato l’abbassamento termico sarà consistente e fino a 15°C in meno al Nord, 6-8°C al Centro, 4-5°C al Sud.

 

Le previsioni del 17 agosto

Fino a metà della prossima settimana al Sud, sulle Isole maggiori e, marginalmente anche al Centro, potrebbero insistere condizioni di instabilità atmosferica, favorevoli allo sviluppo di rovesci e locali temporali non solo nelle zone interne e montuose, ma occasionalmente anche in prossimità dei litorali. Al Nord, invece, l’eventuale attività temporalesca pomeridiana si limiterà alle zone montuose.

Come cambia dopo il 25 agosto

A partire dal 25 agosto circa, invece, è attesa un’inversione delle parti: mentre nelle regioni meridionali si dovrebbe andare incontro a una maggiore stabilità atmosferica, al Centro-nord la tendenza attuale per i giorni tra il 25 e il 28 agosto vede un progressivo peggioramento del tempo, causato dal passaggio di una perturbazione atlantica, con piogge e temporali a partire dalle regioni settentrionali.

Le temperature

Potrebbe poi seguire un miglioramento sul finire del mese, ma in un contesto di grande variabilità. Dal punto di vista termico, il clima estivo proseguirà probabilmente sino a fine agosto, con valori inizialmente oltre la norma di 2-3 gradi al Nord, poco al di sotto al Sud. Dall’ultimo weekend del mese valori ovunque prossimi alla media stagionale.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto