Il medico No-Vax radiato a Milano: “Presenterò ricorso”

Dopo Treviso radiato un medico anche Milano e con un legame tra i due casi. Dario Miedico, medico del lavoro – nella foto in apertura e qui sotto – uno dei firmatari di una lettera che esprimeva perplessità sulle vaccinazioni pediatriche, è stato radiato dall’Ordine dei medici di Milano. Lo si apprende da fonti interne all’Ordine. Tra i firmatari della stessa lettera c’era anche il dottor Roberto Gava già radiato nei mesi scorsi dall’Ordine di Treviso (vedi notizia in basso).

“Attendo le motivazioni”

“La cosa mi pesa molto, e farò il possibile per fare ricorso e far ritirare il procedimento. Ma dovrò aspettare le motivazioni, perché non ho ancora ricevuto alcuna indicazione in merito”. È il commento del camice bianco radiato.

Una decisione presa all’unanimità

La decisione di radiare Dario Miedico, confermano fonti interne all’Ordine, sarebbe stata presa all’unanimità dai 15 membri che costituiscono la commissione disciplinare. L’Ordine dei Medici di Milano, contattato, preferisce al momento non rilasciare dichiarazioni ufficiali.

Miedico è attivo nel Coordinamento del movimento per la libertà di vaccinazione (Comilva), ed era stato ascoltato nei giorni scorsi dall’Ordine. Il dottore risulta tra i firmatari di una lettera che diversi esperti avevano inviato nell’ottobre 2015 a Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, per rispondere in merito alle sue “prese di posizione pubbliche sul tema delle vaccinazioni pediatriche”.

Primo firmatario della lettera era Roberto Gava, cardiologo poi radiato dall’Ordine dei Medici di Treviso per le sue posizioni sui vaccini, che però ha già fatto ricorso contro la decisione. Dei 153 firmatari la lettera, 17 sono esperti di Milano. Questi ultimi saranno sentiti dall’Ordine nelle prossime settimane, per chiarire il loro grado di coinvolgimento con i contenuti della lettera.

 

Le notizie del 22 aprile

Decisione storia dell’Ordine dei medici di Treviso, che ha preso il primo provvediemento in Italia contro un medico che si oppone ai vaccini.

“Grazie a Ordine medici Treviso per aver radiato primo medico per il suo comportamento non etico e antiscientifico nei confronti dei vaccini”. Lo annuncia con un tweet il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Walter Ricciardi (nella foto qui sotto).

Il dottore è Roberto Gava

Il medico radiato dall’Ordine è Roberto Gava, già noto per le sue tesi contro le vaccinazioni.
Il dottor Roberto Gava (nella foto in apertura), radiato dall’Ordine dei medici di Treviso per le sue posizioni contro i vaccini, “è stato condannato soltanto per le sue idee, idee ben fondate sull’esigenza di personalizzazione di ogni vaccinazione per prevenire i gravi pericoli e i vari danni da vaccino ai singoli pazienti, contro la vaccinazione indiscriminata di massa”: lo affermano in un post sul profilo Facebook del medico i suoi avvocati, Silvio Riondato e Giorgio Piccolotto.

Gava come Galilei?

“In mancanza della motivazione che ritarda rispetto alla divulgata notizia sulla sanzione della radiazione inflitta al dottor Roberto Gava dall’Ordine dei medici di Treviso, la Difesa del dottor Gava – scrivono – nota che la radiazione è conforme alle attese fin dalle primissime fasi del procedimento, perché già allora il Presidente dell’Ordine Luigino Guarini ha comunicato a più persone che il procedimento contro Gava sarebbe stato un ‘processo a Galileo Galilei’, il quale com’è noto è stato ingiustamente e pesantemente condannato, come ora capita al dottor Gava”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto