Roma: albero crolla su tre auto in viale Mazzini, due persone sono gravi

Due persone sono rimaste ferite questa mattina a causa della caduta di un albero a Viale Mazzini a Roma. L’albero, un grosso pino, precipitato all’altezza del civico 103, ha colpito tre auto. Il 118 ha soccorso 2 persone in codice rosso che sono state trasportate all’ospedale Santo Spirito e al Policlinico Umberto I. In zona ci sono altri alberi pericolanti.

Acireale: ritrovato il corpo di uno dei 3 ragazzi travolti da una mareggiata in auto

Intanto altre notizie sulle conseguenze del maltempo arrivano dalla Sicilia. Si tratta del corpo di uno dei 3 giovani, 2 ragazzi e una ragazza, che risultano dispersi a Santa Maria la Scala, un porticciolo ai piedi della Timpa di Acireale. Questi i loro nomi: Margherita Quattrocchi, 21 anni, il fidanzato Enrico Cordella, 22 anni, e un loro amico, Lorenzo D’Agata, 27. I 3 sono stati visti l’ultima volta a bordo di una Fiat Panda verde che è stata travolta da un’ondata e trascinata in mare.

Prima il paraurti

Non è chiaro al momento se si trovassero ancora all’interno della vettura. Sul posto, fin dal momento dell’allarme, si sono portati i sommozzatori dei vigili del fuoco, la guardia costiera e la polizia che a lungo non hanno potuto però effettuare ricerche a causa delle cattive condizioni del mare. In mattinata era stato ritrovato il paraurti dell’utilitaria.

Maltempo al Centro Sud: 4 morti nel Lazio, chiuso il Parco del Colosseo, le notizie del 24 febbraio 2019

Non solo il cattivo tempo, ma anche le vittime. Torna il maltempo con l’inverno al Centro Sud: freddo e raffiche di vento hanno provocato danni, disagi e vittime: 4 i morti, tutti nel Lazio. L’ondata di gelo che dalla Russia è dilagata sui Balcani, infatti, sta coinvolgendo anche una parte dell’Italia.

In Puglia un mercantile turco si è arenato sul litorale di Bari: GUARDA LE IMMAGINI 

Due persone sono morte ad Alvito, vicino a Frosinone, per il crollo di un muro, che ha travolto in tutto quattro persone.

 

A Guidonia una vittima per la caduta di un albero

A Guidonia, vicino Roma, è morto l’uomo che era rimasto gravemente ferito, dopo essere stato schiacciato nella sua auto a causa della caduta di un albero. L’albero di alto fusto ha centrato la macchina in transito in cui viaggiava l’uomo, di 45 anni.

Un’altra tragedia alle porte di Roma: un ragazzino di 14 anni è morto schiacciato dal padre che, mentre stava riparando la tettoia della loro ditta danneggiata, ha perso l’equilibrio probabilmente a causa di una raffica di vento ed è caduto da un’altezza di sei metri finendo addosso al figlio che era sotto la scala. È accaduto in via Traversa del Grillo a Capena.

Inutili i soccorsi per il ragazzo di 14 anni. Il padre è rimasto illeso. Sul posto i carabinieri della stazione di Capena e della compagnia di Monterotondo.

Chiuso il Parco del Colosseo

Nella Capitale è stata disposta la chiusura del Parco archeologico del Colosseo”: annuncia l’account ufficiale Twitter del Parco del Colosseo.

 

Ondata glaciale nel weekend

Nel weekend arriva un’ondata di freddo che interesserà prevalentemente il Centro Sud e che porterà neve soprattutto sul versante adriatico, anche in pianura. Dalla prossima settimana le temperature tornano a risalire “sensibilmente”. Sono le previsioni di 3bmeteo.com.

Fiocchi anche in pianura e sulle coste

Nel corso della giornata di Sabato 23 Febbraio, complice un continuo afflusso di aria gelida la quota neve si abbasserà notevolmente con i fiocchi che faranno la loro comparsa fin sulle pianure e sulle coste. Ma vediamo nel dettaglio le zone più colpite e gli accumuli previsti.

Secondo ilmeteo.it si attendono forti nevicate sulla Basilicata con oltre i 10/15 cm di coltre bianca attesi a Potenza e a Matera.

Poi sarà la volta della Puglia, con neve fino in pianura e qualche cm di accumulo, specie sul tarantino e barese, e della Calabria, in particolare i settori ionici delle province di Cosenza, Crotone e Catanzaro.

Tormente sulla Sila

Sui monti della Sila potranno verificarsi delle vere e proprie tormente di neve, a causa del forte vento, con più di 20 cm di accumulo in poco tempo.

La neve cadrà poi in Abruzzo con fiocchi misti alla pioggia fin sulle coste, passando anche sulla Sicilia (mista o per qualche ora anche sulle coste palermitane e messinesi).

Coinvolte anche l’Irpinia e il salernitano

Infine, possibilità di nevicate nelle zone interne della Campania, in Irpinia e sui monti del salernitano, dove sono attesi fino a 10 cm oltre i 2/300 metri di quota.

Ilmeteo.it invita a prestare molta attenzione perché le precipitazioni nevose potranno assumere, come accennato, carattere di bufera a causa delle raffiche di vento da Nord a quasi 100 km/h su buona parte dei settori, con conseguenti riduzioni di visibilità e con ulteriori disagi ai traspor

Scuole chiuse a Napoli

L’Amministrazione comunale di Napoli ha emanato un’ordinanza con la quale ha disposto per la giornata di oggi, sabato 23 febbraio, la chiusura di tutte le scuole cittadine pubbliche e private, compresi gli asili nido, di ogni ordine e grado, dei parchi e dei cimiteri centrali e periferici cittadini.

La decisione del Comune di Napoli è maturata dopo che la Protezione civile della Regione Campania ha emanato un “avviso di criticità meteo”, nel quale sono previsti tra l’altro “venti forti o localmente molto forti nord-orientali, con possibili raffiche” oltre che a “precipitazioni locali, prevalentemente nevose oltre i 200 metri e localmente anche a quote inferiori, con apporto al suolo da debole a localmente moderato”.

Previsti anche “mare agitato al largo e lungo le coste esposte, con possibili mareggiate. Gelate oltre i 200-300m, soprattutto sul settore interno della zona”.

 

Un’ondata breve ma intensa

“È ormai alle porte la breve ma intensa ondata di freddo che dalla Russia dopo aver dilagato sui Balcani interesserà anche l’Italia, in particolare il Centrosud”, conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara.

“L’irruzione fredda – aggiunge – sarà accompagnata da venti anche forti di grecale, che soffieranno a partire dall’Adriatico con raffiche di oltre 70-80km orari al Centro-Nord, anche oltre 100-120km orari al Sud, determinando un tracollo delle temperature”.
L’arrivo dell’aria fredda sarà accompagnato anche dalla neve.

 

Neve da Potenza a Palermo

Tra le località interessate 3bmeteo.com. segnala Potenza, Campobasso, Roccaraso. Neve anche sulle Murge da Alberobello a Martina Franca. Fiocchi “non esclusi” anche in città come Sulmona, Vasto, Chieti, Termoli, Bari, Foggia, Matera, Cosenza, Avellino; ma anche Enna, Caltanissetta, Ragusa, a tratti misti a pioggia anche a Taormina e Palermo.

 

“Chiudere i rubinetti…”

“L’irruzione gelida, per quanto intensa, sarà solo una toccata e fuga – conclude Ferrara – La prossima settimana infatti l’anticiclone riporterà stabilità ovunque chiudendo nuovamente i rubinetti del freddo. Le temperature torneranno così a salire sensibilmente, in particolare al Nord e Toscana dove addirittura si potranno superare i 20°C, raggiungendo temperature più consone al mese di aprile”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto