Arriva la dieta Smartfood: i 30 i cibi per vivere meglio (e più a lungo)

Si chiama “longevity smartfood” e l’espressione si riferisce a quegli alimenti che hanno un potere terapeutico e sono in grado di preservare l’organismo arrivando ad allungare la vita. In un libro che esce per Rizzoli oggi, giovedì 25 febbraio, anticipato ieri dal Corriere della sera, si parla del volume “La dieta Smartfood” (sotto la copertina) della giornalista e direttrice del mensile “Ok, la salute” Eliana Liotta che racconta del regime alimentare che ha avuto l’approvazione dello Ieo (Istituto europeo di oncologia).

aaaalibrodieta

Davvero tanti gli alimenti compresi

Tra i cibi “amici”, ecco che compaiono arance rosse, cavoli, ciliegie, frutti di bosco, melanzane, patate viola, prugne nere, radicchio, uva nera, ricchi di antocianine. E ancora si trovano asparagi, capperi, cioccolato fondente, cipolle, lattuga, contenenti la quercetina, oppure frutta come cachi, fragole, mele che apportano fisetina. Al tè verde e tè nero è invece demandato l’apporto dell’epigallocatechingallato mentre la paprika piccante e il peperoncino offrono la capsaicina.

aaaciboamici

Questa la scienza della nutrigenomica

Sostanze dai nomi sconosciuti o quasi, queste, che però servono all’organismo e lo proteggono, e che possono essere mixate a piacere, senza imposizioni perché “questa non è una dottrina”, scrive Eliana Liotta (nella foto sotto) che affronta il tema della nutrigenomica, quell’ambito che studia come il cibo modifica l’attività dei geni e consente di prevenire sovrappeso, obesità, cancro e malattie cardiovascolari, metaboliche e neurodegenerative.

aaaaliotta

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto