Il Codacons alla Lorenzin: “Controllate le barrette Mars nei distributori”

Il produttore americano delle Mars ha richiamato le famose barrette di cioccolata dagli scaffali di 55 paesi dopo il ritrovamento di tracce di plastica nel prodotto. Lo rendono noto i media americani.

La plastica è stata trovata in Germania. Secondo un portavoce della Mars, il ritiro riguarda le barrette prodotte dall’azienda americana nei Paesi Bassi all’inizio di quest’anno.

Anche l’Italia è interessata

Tra i paesi coinvolti nel richiamo c’è anche l’Italia. Secondo un comunicato stampa della Mars, pubblicato sul sito dell’autorità’ per la sicurezza alimentare in Olanda, la plastica ritrovata nel prodotto “può portare al soffocamento.”

aaamacchinetta

Altri prodotti coinvolti nel richiamo

Le barrette a rischio non sono solo quelle chiamate Mars, ma anche Snickers, Milky Way, Celebrations e Mini Mix.

“Con questo richiamo – ha spiegato la Mars in un comunicato – vogliamo impedire che i nostri clienti acquistino e consumino uno dei prodotti su menzionati”.

Il Codacons al ministero della Salute: controllate i distributori

Dopo l’allarme lanciato su alcuni prodotti della Mars, il Codacons ha chiesto al Ministero della Salute di predisporre verifiche anche presso i distributori automatici di snack, installati nel nostro paese in tutti i luoghi pubblici.

“Questi distributori – sottoliena il Codacons – vendono al pubblico diversi prodotti Mars, alcuni dei quali oggetto di ritiro come le barrette Mars, Snickers, Milky Way, Celebrations e Mini Mix. Considerati i possibili rischi per i consumatori derivanti dalla presenza di plastica negli alimenti, il ministero deve dare incarico ai carabinieri dei Nas di tutta Italia di predisporre verifiche sul territorio, finalizzate ad accertare se le macchinette automatiche che vendono snack siano rifornite delle barrette Mars prodotte in Olanda e finite nella campagna di ritiro predisposta dalla multinazionale”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto