Si chiama EMS training, è l’allenamento last minute per la vacanza sugli sci

Puntuale come ogni stagione, è arrivato il periodo più atteso dell’anno per gli appassionati dello sci.

Per godere della full immersion di adrenalina a stretto contatto con la natura evitando il rischio di infortuni è fondamentale non farsi cogliere alla sprovvista e preparare muscolatura e articolazioni. Come rimediare con un allenamento last minute quando fra lavoro e impegni il tempo scarseggia? La risposta è l’EMS training, l’ultima tendenza del fitness. Ormai da tempo, nelle boutique FitAndGo è possibile scegliere dei percorsi di allenamento dedicati proprio alla presciistica con un protocollo studiato ad hoc da chinesiologi e osteopati presenti nel team.

L’EMS training è una particolare metodologia che, applicata ad un allenamento funzionale a corpo libero e grazie a degli impulsi, va ad aumentare dell’80% la risposta naturale dei muscoli e ad attivarne circa 300 con 30.000 contrazioni. “Questo innovativo sistema permette di avere, oltre ad un tangibile aumento del trofismo muscolare, un assoluto controllo di quei muscoli poco visibili poiché profondi, non palpabili e assai trascurati in quanto non esteticamente interessanti, ma che in realtà sono responsabili di una corretta postura. Ovvero la posizione del corpo richiesta durante un gesto atletico attraverso il reclutamento di una ben precisa sinergia muscolare, come nel caso di una discesa sciistica” – sottolinea il dottor Bruno Brosio fisioterapista, osteopata, posturologo. Che prosegue “il metodo contribuisce notevolmente al raggiungimento di questo risultato grazie al vantaggio che offre sul piano propriocettivo muscolare, che in termini pratici si traduce in maggiore controllo di ogni nostro gesto”.

I ritmi serrrati e la vita frenetica…

“Sempre di più i ritmi serrati e la vita frenetica non ci permettono di avere del tempo da dedicare alla cura del nostro corpo”, afferma il CEO di FitAndGo Marco Campagnano (nella foto qui sopra), “ma noi abbiamo trovato una soluzione ottimale per stare in forma e soprattutto in salute in soli 20 minuti alla settimana”.

L’importanza di un’alimentazione corretta

Attestata l’efficacia di un allenamento funzionale, risultati ulteriormente soddisfacenti possono essere raggiunti grazie ad un’alimentazione corretta e altrettanto “funzionale”, così come la definisce la dottoressa Sara Farnetti (nella foto qui sopra), specialista in medicina interna, fisiopatologia del matebolismo e della nutrizione: “L’appetito vien col freddo. Ed è vero perché quando fa freddo il nostro corpo aumenta l’attività della tiroide per mantenere la temperatura corporea quindi consuma di più. ll sistema migliore per nutrirsi e recuperare energia anche quando si sottopone il nostro corpo allo stress del freddo e dello sport di alta quota è quello di utilizzare cibi proteici, non esagerando con i carboidrati: è tutta una questione di come si combinano gli alimenti”.

In concomitanza con la “remise en forme” che segue le festività natalizie e lo sprint del nuovo anno da sostenere, è importante l’equilibrio tra alimentazione e attività sportiva, prosegue Sara Farnetti: “Scegliere in modo preciso quello che il nostro corpo richiede fa guadagnare salute e giovinezza cellulare. Lo stesso avviene quando scegliamo uno sport, dobbiamo praticare quello giusto e con strategia. In questo modo possiamo gestire il controllo ormonale di insulina, cortisolo, testosterone attraverso gli alimenti e una razionale attività fisica”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto