Operazione lavatrice: bicarbonato, aceto e acido citrico per mantenerla pulita

I capi sono più brillanti e igienizzati, si spreca meno e la sua aspettativa di vita è più lunga. Il soggetto è la lavatrice e la pulizia periodica contribuisce a raggiungere questi obiettivi, a iniziare dalle guarnizioni che dopo ogni lavaggio vanno passate con un panno in microfibra imbevuto da aceto o bicarbonato da utilizzare anche sull’interno del cestello. Per quanto riguarda il contenitore del detersivo va estratto dal suo alloggiamento e lasciato a bagno in acqua e aceto per rimuovere le incrostazioni.

Le pulizie periodiche più energiche

Un intervento più energico va fatto ogni 3 mesi iniziano da un lavaggio da effettuare ad alta temperatura con un programma lungo. Niente bucato in questo caso, ma solo acqua e aceto o 150 centilitri di acido citrico. Una volta al mese, invece, si fa con 2 cucchiai di bicarbonato. Due volte all’anno, invece, si deve rimuovere il filtro e lavarlo con bicarbonato sciolto nell’acqua usando una piccola spazzola o anche uno spazzolino da denti.

Staccate la lavatrice della corrente

Infine un’avvertenza: ogni volta che si lava l’interno della lavatrice o si maneggia il filtro, ci si deve ricordare di staccare la presa elettrica.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto