Nubifragi: esonda il Tanaro, Ferrero chiude lo stabilimento di Alba

Intenso peggioramento delle condizioni meteo su Nord-Ovest d’Italia con allerta soprattutto in Liguria e Piemonte, ma il maltempo dovrebbe estendersi anche alla Valle d’Aosta e fino alla Toscana. Liguria e Piemonte hanno emanato per oggi l’allerta rossa, la più alta, mentre scatterà il livello giallo in Valle d’Aosta e in Toscana. In provincia di Cuneo è esondato il Tanaro e sono state chiuse le strade della zona.

a-garessio

La Ferrero chiude lo stabilimento di Alba

Intanto la Ferrero annuncia che lo stabilimento di Alba rimarrà chiuso a scopo precauzionale dalle 18 di questa sera e per tutta la giornata di domani. Lo rende noto l’azienda, che ha annullato le attività previste per il fine settimana in occasione dei 70 anni del Gruppo.

a-ferrero

Quello di Alba (nella foto sopra) è il più grande stabilimento italiano del Gruppo ed è situato non lontano dal fiume Tanaro di cui nella notte è attesa la piena.

Garessio: “Situazione simile all’alluvione del 1994”

Il sindaco di Garessio, sempre in provincia di Cuneo, Sergio Di Steffano, ha detto: “Abbiamo paura, si sta rasentando la situazione dell’alluvione del ’94. Il fiume ha scavalcato il ponte centrale di Garessio, dividendo la città in due. Abbiamo chiuso tutti i ponti, le fabbriche e le scuole. I bar e i negozi del centro sono allagati. La statale che arriva da Ceva è chiusa per frane, siamo isolati a tutti gli effetti. La situazione è brutta”. Nella foto sopra la situazione a fine mattinata.

a-allerta-maltempo

Raffiche fino a 70 chilometri orari

Previsti temporali forti, organizzati e persistenti sul centro e sul ponente della Liguria e probabili temporali forti sul levante, da Portofino alla Spezia. I venti dai quadranti orientali saranno forti sulla costa di ponente e su Genova (fino a 60 chilometri orari), di burrasca sui rilievi da ponente a levante (a 500 metri attesi fino a 70 chilometri orari), con raffiche forti nelle valli dell’entroterra (50-60 chilometri orari). Sono inoltre possibili mareggiate sulle coste esposte allo scirocco.

a-burrasca

Sfollati e piene in Liguria

In Liguria torrenti in piena e famiglie sfollate. In Piemonte l’allerta arancione è stata estesa alle pianure e alla collina torinese a causa dell’intensificarsi delle precipitazioni e per oggi il livello è stato innalzato al rosso per le zone alpine e prealpine occidentali dalle Valli Orco, di Lanzo, Susa, Chisone, Pellice fino alla Valle Po. Preoccupa in particolare la portata di alcuni fiumi dopo una notte di forti piogge sull’intera fascia pedemontana.

La situazione in Valle d’Aosta

Il maltempo anche se in forma più lieve colpisce la Valle d’Aosta dove è scattata l’allerta gialla per precipitazioni “forti” e “molto forti” soprattutto nella zona sud-orientale, tra le valli del Gran Paradiso e il Monte Rosa (dove sono già caduti 80 millimetri di pioggia). A causa del maltempo alcuni massi sono caduti in località Le Vieux di Arnad.

Allarme maltempo anche in Toscana e in Lombardia

Il codice giallo è stato emesso in Toscana per temporali, vento e mareggiate. Anche in Lombardia l’allerta di livello basso scatta oggii. Previsto rischio idrogeologico nella zona nord della regione e rischio idraulico nei laghi e nei fiumi in provincia di Varese, Como, Lecco, Milano, Monza, Cremona, Lodi e Pavia. Una casa è stata evacuata oggi a Cadegliano Viconago (Varese) a causa di un frana provocata dalle forti piogge che si stanno abbattendo sulla zona.

Nubifragi al Nord: allerta rossa sulla Liguria fino a venerdì, le notizie del 23 novembre 2016

La Protezione civile della Liguria ha emanato un’allerta rossa per maltempo a partire dalle 21 di questa sera, mercoledì 23 novembr, fino alle 6 di venerdì 25, nell’estremo ponente (Imperiese) e nell’entroterra di Savona e di Genova, dove sono previste violente piogge e temporali. Dalle 6 di domani, allerta rossa anche a Genova e provincia e a Savona e provincia.

Allarme anche sul resto del Nord-Ovest

Allerta arancione da domani alle 9 nell’entroterra di Genova e nell’entroterra del Golfo del Tigullio, ma anche su tutto il Nord-Ovest. L’Arpal spiega che sono attese piogge diffuse con quantitativi elevati su tutta la regione e molto elevati sull’estremo ponente. Previsti temporali forti, organizzati e persistenti sul centro. I venti saranno forti sulla costa e di burrasca sui rilievi. Il Comune di Genova ha subito annunciato che domani le scuole resteranno chiuse.

a-maltempo-nord

In arrivo una lunga ondata di maltempo al Nord, ma le temperature risalgono, le notizie del 21 novembre 2016

Quella che si apre questa settimana sarà una lunga fase di maltempo. Dopo i rovesci del weekend, il Nord-Ovest viene investito da un ampio fronte depressionario che porta piogge estese a partire da oggi, lunedì 21 novembre, su Piemonte, Liguria, Val d’Aosta e Lombardia. Progressivamente le precipitazioni sono attese anche sulle regioni orientali e sulla Toscana.

Fino a 21 gradi al Sud

La neve tornerà a cadere sulle Alpi sopra i 1.500 metri e anche il fronte ionico sarà attraversato da un’ondata di maltempo particolarmente intensa su Sicilia orientale e Calabria. Unica nota positiva riguarda le temperature, che si alzano attestandosi sopra la media: minime intorno ai 10 gradi al Nord e fino a 21 al Sud.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto