Adesivi antisemiti con Anna Frank, inchiesta sugli ultrà della Lazio

Incredibile mossa degli ultrà della Lazio nella Capitale. Adesivi con l’immagine di Anna Frank con la maglia della Roma, e scritte antisemite di ogni tipo: questa l’eredità dei tifosi laziali alla Curva Sud dello stadio Olimpico (la Nord, quella tradizionale dei sostenitori biancocelesti è squalificata per razzismo) dopo la partita col Cagliari di ieri sera.

Trovati anche volantini offensivi

Gli adesivi e i volantini offensivi sono stati rimossi in mattinata dagli addetti alle pulizie dello stadio in vista della gara di mercoledì della Roma con il Crotone. Immediata la protesta della comunità ebraica romana.
La vicenda è all’esame della procura della federcalcio guidata da Giuseppe Pecoraro. Lo apprende l’Ansa. Con ogni probabilità Pecoraro aprirà un’indagine sulla vicenda.

“Fuori gli antisemiti dagli stadi”

“Questa non è una curva, questo non è calcio, questo non è sport. Fuori gli antisemiti dagli stadi”: come vedete nell’immagine qui sopra, lo scrive su Twitter la presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, postando una foto in cui si vedono degli adesivi tra cui uno con il ritratto di Anna Frank che indossa la maglia della Roma e un altro con la scritta “Romanista ebreo”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto