Patricia perde potenza, il Messico ora trema meno

È meno peggio del temuto. L’uragano Patricia, considerato fino a ieri il più forte della storia, sta attraversando il Messico dopo aver toccato la costa del Pacifico in nottata.

Al momento non si segnalano vittime. Al suo ingresso sul territorio messicano, il “super-uragano” è stato declassato da categoria 5 a categoria 4 anche se “è ancora estremamente pericoloso”, come avverte la protezione civile messicana, invitando la popolazione a tenersi informata e a seguire le raccomandazioni. Inondazioni e smottamenti sono segnalati lungo il suo cammino verso la parte più interna del paese.

 

Secondo l’ultimo bollettino del National Hurricane Center, si attendono ora “forti e pericolosi venti, in particolar modo a quote elevate, fino a sabato mattina”.

“Forti piogge – si legge ancora nella nota – potrebbero causare inondazioni e frane negli stati di Nayarit, Jalisco, Colima, Michoacan e Guerrero”.

La grande paura della vigilia (23 ottobre 2015)

L’uragano Patricia è atteso in Messico tra le 16 (le 23 italiane) e le 18 di oggi (l’una della prossima notte in Italia) nella zona centrale delle coste di Jalisco. I metereologi parlano di un evento potenzialmente devastante e le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza in decine di città negli stati di Colima, Nayarit e Jalisco. E secondo il Centro nazionale uragani (Nhc) degli Stati Uniti, Patricia potrebbe in seguito creare problemi anche al Texas.

 

aaaamessico

Potrebbe essere un evento catastrofico

L’impatto dell’uragano Patricia “potrebbe essere catastrofico”: lo conferma il National Hurricane Center statunitense (Nhc) in un nuovo warning.

Si prevede l’arrivo sulla terraferma nei pressi di Punta San Telmo, in Messico, entro le prossime 12 ore. In questo momento l’uragano ha venti con picchi a 325 chilometri orari.

“Molto probabilmente” Patricia sarà l’uragano “più forte” da quando le autorità messicane hanno iniziato nel 1949 a seguire in modo sistematico questo tipo di fenomeni, ha detto il responsabile della Commissione nazionale per le risorse idriche, Roberto Ramirez de la Parra.

 

aaacartinapatricia

È un auper-uragano

Le autorità locali, che hanno decretato “l’emergenza straordinaria” in diverse località degli stati di Colima, Nayarit e Jalisco, sostengono che è un super-uragano.

“È il peggior uragano nella storia del Pacifico”, sottolineano infine i media, ricordando che ‘Patricia’ porta con sè venti con raffiche fino a 260 km all’ora.

 

Riunione di emergenza convocata dal presidente

Il presidente messicano, Enrique Pena Nieto, ha convocato una riunione di emergenza per coordinare le operazioni di assistenza negli stati di Jalisco, Nayarit e Colima, sulla costa pacifica del paese, dove è atteso fra qualche ora l’arrivo del ‘super-uragano’ Patricia. Pena Nieto ha affidato a tre membri del suo gabinetto il compito di monitorare le azioni in ognuno dei tre Stati: José Calzada (Agricoltura) sarà responsabile per Colima, Gerardo Ruiz (Comunicazioni) per Jalisco e Enrique de la Madrid (Turismo) per Mayarit.

Il presidente ha lanciato un appello urgente alla popolazione di queste regioni, chiedendo che restino in allerta e seguano le raccomandazioni delle autorità locali, tenendo in conto che secondo gli esperti Patrica è “estremamente pericoloso” e potrebbe avere effetti devastanti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto