“Amore è una parola”, Maria Serena Palieri fra personaggi letterari e gli amanti di oggi

Dagli albori della civiltà a oggi l’amore è una delle esperienze centrali nella vita umana ed è uno dei temi prediletti da chi inventa storie o scrive versi. Felicità e perdita, sposalizio e separazione, pienezza e anaffettività…

Ma se osservassimo questa parola da vicino e studiassimo in che modo la usano, al presente, scrittori e scrittrici nel mondo? È quanto fa Maria Serena Palieri, l’autrice in questa cavalcata che va da un’antesignana, la Nora di Ibsen, alle donne spezzate di de Beauvoir e Ferrante, dalle inossidabili “coppie” israeliane agli amori gay d’Occidente, da eroi ed eroine del “rosa” agli amanti perseguitati dall’integralismo.

Così, tra le pagine, la parola “amore”, di cui credevamo di conoscere il significato, diventa un imprevedibile – illuminante – prisma dalle infinite facce.

Il libro, appena pubblicato da Iacobellieditore, è in vendita a 12 euro per 115 pagine, ma si può anche acquistare con lo sconto su Ibs.it a 10,20 euro.

L’autrice (nella foto dalla sua pagina Facebook), è giornalista e saggista, ha lavorato per 30 anni all’Unità. Le sue più recenti pubblicazioni sono “Donne nel Sessantotto” per il Mulino e “Radio Cairo, l’avventurosa vita di Fausta Cialente in Egitto” per Donzelli.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto