Firenze: ventunenne violentata, fermato un giovane senza fissa dimora

Una ragazza di 21 anni è stata picchiata e violentata la notte scorsa a Firenze, ma il caso sembra già risolto con il fermo di un giovane romeno. L’episodio è avvenuto poco dopo mezzanotte in via di Varlungo, nei pressi del viadotto Marco Polo alla periferia Sud della città.

Secondo quanto riferito dalla polizia, la giovane, di origine asiatica, in città per motivi di studio, è stata avvicinata da un uomo, che l’ha colpita con pugni fino a farla cadere a terra, l’ha trascinata per i capelli per alcuni metri e poi ha abusato di lei. Sull’episodio indaga la squadra mobile.

Andava a casa di amici

Quando è stata aggredita la giovane era diretta a casa di amici. Dopo l’episodio sarebbe stata lei stessa, secondo quanto appreso, a dare l’allarme avvisando le forze dell’ordine. Al vaglio degli investigatori anche le immagini riprese da alcune telecamere della zona. La 21enne, per la quale in ospedale è stato attivato il codice rosa, ha riportato ferite giudicate guaribili in 15 giorni. Sempre nei pressi del viadotto Marco Polo, lo scorso giugno, una giapponese di 36 anni fu aggredita da un uomo intorno alle cinque del mattino mentre faceva jogging.

 

Fermato un giovane senza fissa dimora

Un venticinquenne di origine romena, in Italia senza fissa dimora, è stato sottoposto a fermo dalla squadra mobile della polizia, con l’accusa di essere l’autore dell’aggressione alla ragazza di origini asiatiche picchiata e violentata la notte scorsa a Firenze. L’uomo già noto alle forze dell’ordine, aveva abbandonato un marsupio con i suoi documenti sul luogo della violenza. I poliziotti lo hanno rintracciato in uno stabile abbandonato non lontano da dove avrebbe aggredito la ragazza.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto