Tania Cagnotto conferma il ritorno: “Da ottobre mi alleno per Tokio 2020”

Tania Cagnotto tornerà ad allenarsi in vista delle olimpiadi di Tokyo 2020: lo ha annunciato la stessa tuffatrice, diventata mamma della piccola Maya sette mesi fa, in una intervista al settimanale “Gente” in edicola da oggi.

La tuffatrice conferma che in autunno tornerà ad allenarsi, assieme a Francesca Dallapè, in vista di Tokyo 2020.

“Non ne volevo sapere – racconta – ma devo dire che da un mesetto la sfida mi stuzzica”.

Nel doppio si stanno facendo strada Elena Bertocchi e Chiara Pellecani, di appena 15 anni, che hanno vinto l’oro agli Europei di Glasgow nella stessa specialità di Cagnotto e Dallapè (nella foto qui sopra).

“La loro vittoria mi ha fatto riflettere – aggiunge – perché, dovessimo qualificarci, mi dispiacerebbe togliere loro spazio”. Sarà una sfida di alto livello.

“Vivo solo per Maya – racconta Tania parlando della figlia -. Mi piacerebbe un secondo figlio. Magari, sempre se dovessimo qualificarci, dopo Tokyo. Ma se rimango di nuovo incinta, rinuncio al podio. Un figlio vale più di qualsiasi medaglia”.

 

 

Le notizie del 21 giugno

“Ad ottobre proverò a tornare ad allenarmi. Uscirò dalla maternità perché faccio ancora parte del corpo sportivo della Guardia di Finanza e farò qualche allenamento per vedere come reagirà il mio corpo. Sento il bisogno fisico di rifare qualcosa, ho smesso di colpo e non è stata una scelta intelligente”.

Tania Cagnotto, a Milano per la presentazione del suo libro “Oro, argento e Tania”, non esclude la possibilità di un ritorno agonistico al mondo dei tuffi (pensando anche a Tokio 202o).
La nuova possibilità agonistica potrebbe vedere Tania solo nelle gare in sincro con l’amica di sempre, Francesca Dallapé (anche lei mamma, con Tania nella foto in basso): “Finora ho fatto solo ginnastica per mamme e bambini, quindi è presto per fare programmi e tabelle. Una qualificazione a Tokyo con lei non sarebbe affatto scontata, ci sono solo sette posti e coppie molto forti”.

 

Mamma: le notizie del 24 gennaio 2018

Con una settimana d’anticipo è nata Maya, figlia della campionessa dei tuffi Tania Cagnotto e del marito Stefano Parolin. La piccola pesa 3 chili e 40 grammi. La nascita era attesa per la prima parte della settimana prossima.

La gioia di Federnuoto

“Un tuffo di felicità che la Federnuoto condivide con emozione. Giungano a Tania e Stefano e a familiari e amici le congratulazioni del presidente Paolo Barelli, dei presidenti onorari Lorenzo Ravina e Salvatore Montella, dei vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, del segretario generale Antonello Panza, del consiglio e degli uffici federali, degli staff tecnici delle nazionali di tuffi e dell’intero movimento”, scrive la Federnuoto su Instagram. “Benvenuta alla piccola Maya”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto