Bimba uccisa in piscina: anche il padre torchiato dai carabinieri

Maria Ungureanu, la ragazzina di dieci anni trovata morta in una piscina in provincia di Benevento, è stata violentata ed è morta per asfissia da annegamento: questa, in sintesi, la conclusione dell’autopsia. Dai primi accertamenti del medico legale, inoltre, “sono stati rilevati dei graffi sulla schiena”. Lo ha detto Michele D’Occhio, avvocato della famiglia di Maria Ungureanu, senza fornire ulteriori particolari sulla natura dei graffi.

Nella tarda mattinata di oggi, nella scuola elementare di San Salvatore Telesino ( Benevento), gli inquirenti hanno ascoltato anche i compagni di classe di Maria. Gli inquirenti della Procura della Repubblica di Benevento hanno ascoltato molti testimoni e più volte anche Mario, il padre della ragazzina (nella foto in basso). Anche stamattina il genitorie è stato sentito a lungo nella caserma dei carabinieri di Cerreto Sannita, assieme alla moglie. Che cos’è che non torna?

aa-maria

L’indagato si dichiara innovente

Per omicidio e violenza sessuale risulta indagato Daniel, un giovane rumeno di 21 anni, ascoltato durante la notte alla presenza del suo legale. Il ragazzo, tuttavia, si dichiara innocente.  “Non avrei mai potuto farle da male – ha detto – per come era come se fosse una sorella”. Tra l’altro si è accertato che Maria alle 21,15 di domenica era ancora viva e questo alleggerisce la posizione di Daniel Petru Ciocan, che per quell’ora ha un alibi confermato da più persone. A migliorare la situazione giudiziaria del evntinenne ci sarebbero anche i riscontri sul Gps del suo cellulare e alcune riprese delle telecamere di videosorveglianza, oltre alle testimonianze dei parenti (la sorella, il fratello e la madre) e di alcuni amici.

aaa-padre

Il padre: “Chiedo una giustizia rapida”

“Se mia figlia è stata stuprata e uccisa chiedo una giustizia rapida”.: la chiede Mario Ungureanu (nella foto sopra), il papà di Maria, la bambina trovata morta in una piscina a San Salvatore Telesino (Benevento).

“Credo nella giustizia italiana: se volessi farmi giustizia da solo, finirei in galera lasciando sola mia moglie” aggiunge tra le lacrime, ricordando Maria e il suo sorriso che – dice – quando “tornavo a casa la sera mi riempiva di gioia e mi faceva passare ogni dolore”.

Mario conosceva Daniel – il ragazzo indagato – da due anni – ha frequentato la casa di Maria, spesso si fermava a mangiare. L’ha incontrato anche la scorsa notte, nella caserma dei Carabinieri dove il giovane è stato interrogato fino all’alba. Ma le indagini girano ancora a vuoto.

“Chi sa parli”: è l’ultimo appello lanciato dal padre di Maria. “Vogliamo sapere chi è stato”, ha aggiunto. Parlando di Daniel, il giovane romeno indagato per la morte della sua connazionale di appena nove anni, dice: “Come amico mi avrebbe dovuto chiamare, non penso altro”. Mario dice che ha “il cuore spezzato. Mia figlia era sempre serena e contenta”, ripete con la voce rotta dall’emozione.

Ieri pomeriggio la svolta nelle indagini

Svolta nel delitto di Maria, (nella foto sotto) la ragazzina, trovata nuda in piscina. È indagato per omicidio e violenza sessuale un giovane rumeno di 21 anni, ascoltato durante la notte alla presenza del suo legale in relazione alla morte della bimba di 10 anni, il cui cadavere nudo è stato trovato nella notte fra domenica e lunedì nella piscina di un casale a San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento. La notizia che Maria è stata violentata arriva dall’autopsia.

Una famiglia rumena travolta dal dolore, col padre Mario, operaio, e la madre – che si chiama Andrea – che lavora come badante.

aaa-bambi

 

Iscritto a Benevento nel registro degli indagati

Il giovane è stato iscritto nel registro degli indagati dal Procuratore della Repubblica di Benevento Giovanni Conzo. L’iscrizione tra gli indagati e un atto dovuto per consentire la eventuale nomina di un consulente in vista dell’autopsia sul corpicino della ragazzina.
Il giovane – secondo le indiscrezioni trapelate finora – ha confermato di conoscere la bambina e ha detto di averla vista la sera di domenica, prima che della piccola si perdessero le tracce, ma di averla lasciata nei pressi della chiesa di Santa Maria Assunta dove la bambina, che faceva la chierichetta, aveva detto ai genitori che si sarebbe recata per la processione del patrono.

 

aaa-resorts

Interrogate in tutto una quarantina di persone

Il giovane avrebbe anche detto che dopo aver lasciato la bambina sarebbe andato da conoscenti fuori San Salvatore Telesino. Oltre al giovane, gli investigatori hanno interrogato in tutto una quarantina di persone nel tentativo di ricostruire con la maggiore precisione possibile le ultime ore di vita della bambina.
I carabinieri del Ris di Roma hanno effettuato alcuni rilievi a San Salvatore Telesino (Benevento) nell’abitazione del giovane che hanno interrogato a fondo.

Doveva essere una notte di festa: le notizie del 20 giugno

Quella di domenica doveva essere una notte di festa a San Salvatore Telesino, provincia di Benevento, nel Sannio, e invece si è trasformata in tragedia verso mezzanotte quando il corpo di Maria, una bambina romena di 9 anni, è stato ritrovato senza vestiti nella piscina all’interno del parco di un ristorante-resort (nella foto in apertura visto dall’esterno). Era stata vista allontanarsi verso le 19,30 dalla chiesa dov’erano in corso le celebrazioni in onore di Sant’Anselmo.

 

aaa-belle

Gli inquirenti indagano a tutto campo

La bambina era sfuggita al controllo dei genitori e ora i carabinieri della compagnia di Cerreto Sannita e della stazione di San Salvatore Telesino stanno cercando di ricostruire quanto accaduto. A denunciare la scomparsa il padre, un operaio. Sul posto, nella notte tra domenica e lunedì, sono giunti anche i militari addetti ai rilievi scientifici e il medico legale Monica Fonzo. Non è esclusa al disgrazia, ma al momento rimane il giallo.

Sembra morta per asfissia

Sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso. Al momento, da fonti investigative, si pensa – da un esame esterno del corpo – che la bimba sia morta per asfissia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto