Profili social: estroversi o nevrotici, le foto svelano il carattere degli utenti

La foto che scegliamo per i nostri profili social parla di noi e fornisce una serie di indizi utili sulla nostra personalità. Un’analisi realizzata da un team dell’università della Pennsylvania, a Philadelphia, e presentata alla conferenza internazionale sul web e social media a Colonia, in Germania, ha individuato 5 personalità tipo, associandole a un determinato stile nella foto scelta sui social Network: estroversione, apertura a nuove esperienze, piacevolezza, coscienziosità e nevrosi.

aaaselfie02

Analizzati 66.000 mila utenti Twitter

Per catalogare le personalità di migliaia di utenti di Twitter, i ricercatori, guidati da Daniel Preoţiuc-Pietro, hanno preso in esame 66.000 utenti twitter e analizzato 3200 tweet più recenti di ognuno. Nel frattempo, per 434 di loro hanno completato anche un’indagine psicologica tradizionale. Il team ha quindi messo in relazione i risultati dei test e le caratteristiche di ogni immagine del profilo.

aaaselfie03

Attenzione agli accessori

Ne è emerso ad esempio che quelli particolarmente estroversi preferiscono foto artistiche, spesso magari anche tecnicamente “fatte male”, ma in cui appaiono più giovani. Persone aperte a nuove esperienze spesso si presentano in un modo stravagante e sono più propense a utilizzare un oggetto nel loro profilo. Inoltre se indossano occhiali non sono da sole e a volte possono avere lo sguardo arrabbiato. Le persone piacevoli, ovvero allegre e socievoli, sono propense a usare una foto colorata anche se sfocata e che in genere le mostra sorridendo o in generale in situazioni ludiche.

aaaselfie04

Un oggetto al posto del volto

Persone coscienziose, ovvero autodisciplinate, mostrano emozioni positive nelle foto del loro profilo, possono apparire più vecchie di quello che realmente sono e tendono a mostrarsi da sole piuttosto che in gruppo. I nevrotici, infine scelgono di non essere chiaramente visibili o di rappresentare se stessi con un oggetto, piuttosto che un volto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto