Zafferana Etnea (Catania): uccide a fucilate l’ex amante della moglie

Un intrico di sentimenti si risolto, ieri sera, con un omicidio a Zafferana Etnea, in provincia di Catania: Alfio Cristaldi, 43 anni, è stato ucciso con due colpi di fucile sparati alla schiena e alla nuca nell’abitazione dell’ex amante. Il delitto è avvenuto ieri sera a Fleri, una frazione di Zafferana Etnea.

L’assassino, Sebastiano Leonardi, 44 anni, incensurato, è il marito della donna, che è stato trovato nell’abitazione dai carabinieri della compagnia di Giarre con il fucile ancora in mano.

La vittima aveva avuto una relazione con la moglie dell’uomo, dalla quale aveva avuto un figlio di tre anni. La donna era poi tornata a vivere con il marito, portando il bambino con sé. La gestione del piccolo, su cui era intervenuto anche il Tribunale stabilendo tempi e modi degli incontri, e soprattutto il diniego della donna a riallacciare iò rapporto sentimentale, sarebbero stati al centro di numerosi litigi. Ieri sera ne sarebbe scoppiato un altro e il marito della donna avrebbe esploso due fucilate contro Cristaldi uccidendolo sul colpo.

 

Fermato l’assassino

La sorella e la moglie dell’uomo che ha sparato, a quanto apre, erano presenti sulla scena del delitto e, seocndo i carabinieri, probabilmente anche il bambino di tre anni. I carabinieri della compagnia di Giarre hanno fermato l’assassino e lo hanno condotto in caserma per interrogarlo.

Sarebbe stata la moglie a chiamare il 112 subito dopo il delitto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto