Ecco la Ferrari del 2017, è più rossa della 2016, sarà anche più veloce?

Si chiama SF 70 H, dove la “h” sta per la motorizzazione Hybrid, la Ferrari che disputerà il Mondiale di F1 2017. Il nome e la monoposto sono stati rivelati in diretta sul web nel sito della scuderia di Maranello. Si spera che la nuova vettira possa migliorare le prestazioni rispetto a quella, certo non eccezionale, del 2016, che fini addirittura terza nel mondiale costruttori.

Un video e poi la presentazione

Sf70H, il nome della nuova Ferrari, è stato svelato alle 9:45 esatte al termine di un video nel quale venivano riproposti tutti i profili delle Rosse che hanno disputato il Mondiale di F1.

L’auto è di un rosso carico

La vettura appare più rossa rispetto a quella delle stagioni precedenti: solo gli alettoni anteriori e la parte alta del retrotreno presentano un po’ di bianco attraversato, sul retro, da un tricolore bianco, rosso e verde.

Tra i marchi presenti sulla vettura anche quello dell’Alfa Romeo.

QUI LA NUOVA ROSSA  NELLA GALLERIA FOTOGRAFICA DELL’AGENZIA ANSA

Il giorno della nuova vettura

Il giorno è arrivato. La Ferrari della Ferrari: è lo slogan con cui il presidente Sergio Marchionne, il team principal Maurizio Arrivabene, il dt Mattia Binotto, i piloti Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel e i collaudatori sveleranno la monoposto per il Mondiale 2017, il cui nome è rigorosamente top secret, stamattina – venerdì 24 febbraio – alle 9.45 sul sito web Ferrari.com. Un evento breve, nel rilancio del concetto di team, di gruppo, per provare a tornare in vetta alla F1.

In pista a Fiorano con Raikkonen e Vettel, se il tempo è buono

Subito dopo la presentazione, tempo permettendo, la vettura sarà portata in pista a Fiorano per un collaudo con Raikkonen e Vettel nel cosiddetto “filming day”, un massimo di 100 km da percorrere per una dimostrazione utile agli sponsor. Con gomme Pirelli Demo, dunque non competitive. Un primo assaggio di un campionato in cui Maranello farà di tutto per raggiungere e superare la Mercedes.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto