Virginia Raggi: una giornata per accertamenti al San Filippo Neri

La situazione fisica di Virginia Raggi è migliorata. Poco dopo le 18 la sindaca di Roma ha lasciato il San Filippo Neri per recarsi, assiene al vicesidaco Luca Bergamo, al vertice con la Roma, che sarà rappresentata dal costruttore e proprietario dei terreni di Tor Di Valle, Parnasi e dal direttore generale della Roma Calcio Mauro Battistoni. I tifosi seguono, con molta attenzione, gli sviluppi.

Il bollettino medico: la sindaca ha recuperato

“Sono stati eseguiti gli accertamenti necessari. Le condizioni della sindaca sono in netto miglioramento e sarà mantenuta in osservazione e valutata la dimissibilità nelle prossime ore”: queste le condizioni di salute della sindaca Virginia Raggi secondo quanto emerso dal bollettino medico emesso dall’ospedale San Filippo Neri.

“Sono stati eseguiti – si spiega nel bollettino – gli accertamenti clinici e diagnostici necessari e non sono state riscontrate alterazioni significative”.

“Le condizioni cliniche appaiono in netto miglioramento – concludeva l’ospedale – il sindaco verrà mantenuto regolarmente in osservazione per valutare la sua dimissibilità nelle prossime ore”. Poco dopo le 18, come dicevamo, la Raggi ha potuto lasciare (come mostra la foto sopra) il San Filippo Neri.

Stamattina il ricovero della sindaca

La sindaca di Roma ricoverata in ospedale. La notizia è arrivata a metà mattinata di venerdì 24 febbraio. Da quanto si apprende è stata portata d’urgenza al San Filippo Neri, perché è quello più vicino casa sua. Secondo le prime indiscrezioni avrebbe accusato un improvviso malore. Ma gli accertamenti avrebbero dato esisto positivo. Non si sa se la sindaca lascerà l’ospedale nello stesso pomeriggio di oggi. Non arrivano comunicazioni ufficiali dal Campidoglio, mentre sono piovuti messaggi da di solidarietà ogni dove. E resta un dibbio: la Raggi andrà o no all’incontro in programma con L’AS Roma?

Sicuramente al vertice – che intanto è slittato alle 19 – ci sarà il vicesindaco Luca Bergamo e l’avvocato del M5S, Luca Lanzalone. Ma “siamo fiduciosi che ci sia anche la sindaca”, sottolineano dal Movimento. Il rinvio dalle 16 alle 19 si dice che è stato fatto proprio per rendere possibile la partecipazione della sindaca.

Il tweet di Grillo

Immediata la reazione di Beppe Grillo che su Twitter ha scritto: “#ForzaVirginia! Sei una roccia! Io e tutto il MoVimento 5 Stelle ti siamo vicini!”.

Sui social anche il marito dà notizie

“Virginia Raggi ha avuto un malore, adesso è al pronto soccorso dell’ospedale San Filippo Neri. Siamo tutti con te. Non mollare. Daje Virgì!”. Lo scrive sempre su Twitter Luigi Di Maio, vice presidente M5s della Camera. Auguri anche di Stefano Esposito, senatore Pd: “Leggo di un leggero malore per Virginia Raggi, mi auguro nulla di serio e una rapidissima ripresa. In bocca al lupo”. Scrive su Facebook l’ex marito della sindaca, Andrea Severini: “Scrivo qui per le persone che mi chiedono di Virginia. Sta bene, sta facendo accertamenti, ma sta bene. Grazie a tutti per il vostro affetto”.

È arrivata con i suoi mezzi

Virginia Raggi è arrivata al pronto soccorso del San Filippo Neri della Asl Roma 1 alle 8,54, con mezzi propri, per la comparsa di un malore improvviso – fa sapere il direttore del pronto soccorso Massimo Magnanti -. Sona stati eseguiti gli accertamenti clinici e diagnostici necessari e non sono state riscontrate alterazioni significative. Le condizioni cliniche appaiono in netto miglioramento. Il sindaco verrà mantenuto regolarmente in osservazione per valutare la sua dimissibilità nelle prossime ore.
Con la sindaca c’era anche l’ex marito Andrea Severini, che ha pubblicato il messaggio su Facebook che vedete sopra.

Oggi in programma il vertice sullo stadio

Questa mattina Raggi doveva partecipare a una conferenza stampa in Campidoglio, ma ha annullato la sua presenza in seguito al malore per il quale sono in corso accertamenti. Alle 16 di oggi, invece, è previsto l’incontro tra Campidoglio e i proponenti dello Stadio della Roma, dossier che la sindaca sta seguendo in prima persona.

Il parere che “libera” il Comune

Per quanto riguarda il dossier, si tratta di un parere legale in base al quale il Comune sarebbe sollevato da qualsiasi penale nel caso annullasse la delibera approvata dalla giunta del sindaco precedente, Ignazio Marino. Il no a quella zona deriva da un presunto rischio alluvione. I Cinque Stelle fanno sapere che il vertice non è in pericolo e che si sarà.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto