Ecobonus auto fino a 6.000 euro: la lista di tutti i modelli (nessuno italiano)

Ecobonus su molte auto, ma nessuna italiana (cioè del gruppo Fca). Emerge dalle schede tecniche diffuse dopo l’inserimento del beneficio nella legge di bilancio 2019. Beneficio che va da 1.500 a 6.000 euro, che verrà applicato direttamente all’acquirente e che sarà condizionato alla rottamazione di una vettura “inquinante”. Il meccanismo prevede due fasce di applicazione.

La prima fascia

Nella prima fascia ricadono le elettriche pure, le uniche che possono vantare un livello di emissioni inferiore ai 20 grammi di CO2 per chilometro. Qui l’incentivo prevede uno sconto di 4 mila euro che salgono a 6 mila euro se si rottama una vecchia vettura. L’elenco include:

  • BMW i3 (che dagli attuali 40.100 euro della versione base potrebbe scendere a 24.100 con rottamazione)
  • Citroën E-Mehari
  • Citroën C-Zero
  • Citroen E-Berlingo
  • Hyundai Kona EV
  • Hyundai Ioniq Electric EV
  • Kia Soul EV
  • Mitsubishi i-MiEV
  • Nissan e-NV200 Evalia
  • Nissan Leaf (la zero emissioni più venduta in Europa)
  • Peugeot iOn
  • Renault Zoe
  • Smart EQ fortwo / forfour
  • Volkswagen e-up!
  • e-Golf
  • Tesla Model 3

La seconda fascia

Meno appetibili – ma comunque graditi – gli incentivi per la seconda fascia che include modelli con emissioni tra u 21 e 70 g/km di CO2. Qui il bonus è inferiore e va da 2.500 euro (con rottamazione) a 1.500 (senza), sempre con il tetto dei 50 mila euro di listino, Iva esclusa. In questa fascia si trovano molti modelli ibridi plug-in con batteria, come l’Audi e-tron, la Niro 1.6 GDi DCT PHEV, le Bmw 2 Active Tourer, la Mini Countryman E, la Prius Plug-in e la Volkswagen e-Golf.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto