Umidità nell’armadio: tutti i rimedi per combatterla senza prodotti chimici

La lotta contro l’umidità negli armadi vede come più noti alleati la canfora e la naftalina. Ma ci sono anche altri sistemi naturali, utili soprattutto se si deve ricorrere alle maniere forti. Il primo prevede l’utilizzo di 10 gessi bianchi, di quelli da lavagna: per comodità, li si può legare insieme e li si appende in modo che possano assorbite l’umidità.

Altro rimedio: 2 tazze d’aceto

Altro sistema chiama in causa l’aceto: 2 tazze mescolate con una d’acqua, a cui aggiungere qualche goccia di olio essenziale di ginepro e di cannella, vengono poi inserite in uno spruzzino da puntare sulle macchie d’umidità. Trenta minuti sono sufficienti per neutralizzarle.

Il latte contro il cattivo odore

Nel caso l’umidità sia stata combattuta ma rimanga cattivo odore nell’armadio, in soccorso viene una tazza di latte bollente da lasciare per 12 ore nell’armadio. Dopodiché si lascia arieggiare e anche questo problema sarà risolto.

E c’è anche il sistema per le macchie sui tessuti

Se infine le macchie sono anche sui vestiti e biancheria custoditi all’interno dell’armadio, si può lavarli a mano usando, quando si risciacqua con acqua fredda, aceto bianco. Oppure è utile il sapone di Marsiglia strofinato sulla zona macchiata e lasciato in posa per mezza giornata. Quindi si lava il tutto a 90 gradi i bianchi e a 50 i colorati usando, se possibile, la candeggina.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto