Maltempo: instabilità e allerta venti forti fino a mercoledì

Il figlio di Ophelia ha raggiunto il medio Adriatico. A causa di questa bassa pressione, ci sarà instabilità diffusa oggi tra Marche, Abruzzo, Molise, localmente su Est e Sud Umbria, settori appenninici laziali e su buona parte del Sud, con rovesci e temporali. Le correnti da Nord addenseranno nubi con locali precipitazioni anche sulle Alpi di confine, qui con rischio di nevicate fino a 1.200-1.300 metri, fanno sapere gli esperti del sito IlMeteo.it.

Raffiche fino a mercoledì

I venti settentrionali persisteranno al Centro-Sud almeno fino a mercoledì 25 ottobre: forti su Puglia, Molise, anche su Abruzzo, Calabria Tirrenica e su Est Appennino. Naturalmente venti forti su tutti i bacini centro meridionali con mari molto mossi o spesso agitati, anche molto agitati. Insisteranno ancora domani, martedì 24 ottobre, nubi e piogge sul medio-basso Adriatico, localmente sui settori appenninici, più intensi, sul basso Tirreno, tra il Messinese e la costa del Reggino. Tempo migliore altrove.

Poi progressivo miglioramento

Progressivo miglioramento su tutto il Paese verso metà settimana, con l’arrivo di una temporanea alta pressione: venti in attenuazione e temperature in aumento. Miglioramento che, tuttavia, potrebbe durare poco poiché le prospettive verso l’ultimo weekend di ottobre sono all’insegna di un nuovo possibile guasto, ancora una volta soprattutto sul medio-basso Adriatico.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto