“Ti amo perché sei gentile”: la scienza spiega il segreto delle coppie longeve

La gentilezza. È questa la caratteristica principale che cerchiamo in un partner per una relazione a lungo termine. Il fatto che sia attraente da un punto di vista fisico o le prospettive finanziarie hanno il loro peso, ma la priorità massima sono proprio le buone maniere. A rilevarlo è uno studio della Swansea University, pubblicato sul Journal of Personality. La ricerca ha coinvolto 2.700 studenti universitari provenienti da diverse parti del mondo, cui è stato chiesto di costruire un partner ideale per tutta la vita utilizzando un budget fisso per “acquistare” le caratteristiche.

Le caratteristiche della ricerca

I partecipanti allo studio, provenienti da Paesi orientali come ad esempio Singapore, Malesia e Hong Kong, e da paesi occidentali come Regno Unito, Norvegia e Australia, hanno potuto scegliere tra otto attributi per i quali “spendere”: attrattività fisica, buone prospettive finanziarie, gentilezza, umorismo, castità, religiosità, desiderio di figli e creatività.

Le somiglianze

Dall’analisi dei risultati è emerso che c’erano alcune differenze nel comportamento tra gli studenti orientali e occidentali, ma anche alcune notevoli somiglianze. Chi ha preso parte alla ricerca in genere ha scelto di spendere il 22-26% del budget totale in gentilezza, e gran parte anche in attrattività fisica e buone prospettive finanziarie, mentre a tratti come la creatività e la castità si è destinato meno del 10%.

Le differenze

C’erano anche delle differenze legate ai sessi: sia gli uomini orientali che quelli occidentali hanno destinato una maggiore parte del loro budget all’attrattività fisica rispetto alle donne (22% contro il 16%) mentre queste ultime hanno scelto di più le buone prospettive finanziarie rispetto agli uomini (18% contro il 12%).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto