Reggio Emilia: abusa di una ventenne, obbligo di firma per un uomo di 35 anni

I carabinieri hanno eseguito la misura cautelare dell’obbligo di firma quotidiano a carico di un uomo di 35 anni residente nella bassa reggiana, accusato di violenza sessuale aggravata. Abusando delle condizioni di inferiorità psicofisica di una ventenne, ubriaca e per questo addormentata, l’avrebbe pesantemente molestata in auto e poi a casa propria, dopo una serata in discoteca, nel Mantovano. I fatti sono di una notte di fine agosto.

Erano usciti in quattro

La misura è stata chiesta al gip dalla procura di Reggio Emilia, con la pm Maria Rita Pantani, che ha condiviso gli esiti delle indagini dei militari della stazione di Correggio. Era stata la vittima a rivolgersi ai carabinieri, la mattina dopo. Dopo aver trascorso la serata in discoteca con un amica e due uomini, tra cui l’indagato, al rientro in macchina il trentacinquenne avrebbe commesso gli abusi in auto e poi a casa di lui, dove i quattro erano andati a fare colazione, mentre gli altri due erano usciti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto