Moto Gp Stiria, Yamaha senza freni, Vinales si lancia a 310 km all’ora: illeso

Pazzesca freddezza di Maverick Vinales: lo spagnolo della Yamaha, compagno di squadra di Valentino Rossi, è arrivato alla staccata a 310 km/h e ha avuto il coraggio di lanciarsi all’istante dalla moto, dopo essersi reso conto in un attimo di non poter frenare.

È accaduto al Gran premio MotoGp a Stiria, che si corre sul circuito di Spielberg (Austria). Una grande presenza di spirito per il pilota, che ha rischiato grosso alla curva 1 del giro n.17. La sua Yamaha è poi finita contro le protezioni della pista, prendendo fuoco.

 

Vittoria a sorpresa di Oliveira

Miguel Oliveira ha vinto il Gp di Stiria, che si è disputato sulla pista di Spielberg, in Austria, ed era valido per il Mondiale della MotoGp. Il portoghese della Ktm, con il tempo di 16’56″025, ha preceduto nell’ordine l’australiano Jack Peter Miller su Ducati, 0″316, e lo spagnolo Paul Espargarò su Ktm, a 0″540.

Primo degli italiani Andrea Dovizioso (a 1″414), su Ducati, che si è classificato quinto. Valentino Rossi, su Yamaha, non è riuscito ad andare oltre il 9° posto, con un ritardo di 4″517.

 

Il Gran premio di Stiria

Si corre oggi il Gran premio di Stiria di Moto Gp: diretta su Sky alle 14.

La pole, la prima della Ktm in MotoGP, è andata a Pol Espargaró, che è stato velocissimo tutto il fine settimana.

Secondo tempo in qualifica per Nakagami, che tiene alto l’onore della Honda, cosa importante per la casa giapponese specie ora che si è saputo che MarcMarquez restarrà fermo almeno oer 2 mesi.

Al terzo (mapartirà dai box) Johann Zarco, autore di una vera e propria impresa. Operato mercoledì al polso destro, il pilota francese è sceso in pista per pochi giri per non forzare e ha comunque fatto un tempo più lento di soli 52 millesimi dalla pole.

Zarco però partirà dalla pit lane, sanzione comminata dopo l’incidente con Morbidelli.

Per questo motivo Dovizioso e Rossi scalano di una posizione, partiranno rispettivamente ottavo e quattordicesimo. Posizioni da cui è difficile rimontare, sebbene il passo dei due piloti italiani è ottimo e in una gara dai continui colpi di scena, nessun risultato si può escludere.

L’appuntamento con la MotoGP è alle 14, evento preceduto dalla gara della Moto3 alle 11 e dalla gara della Moto2 alle 12,20: la domenica del GP di Stiria è in diretta su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto