Lascia soli per 6 giorni i figli piccoli e al rientro li picchia a sangue: arrestato

Si è assentato da casa per 6 giorni – per motivi di lavoro – lasciando soli i suoi 2 figli, che hanno meno di 14 anni. Al ritorno, adirato con loro per avere staccato le telecamere con cui li controllava da remoto e per non avere fatto i compiti, li ha percossi con una bacchetta di legno colpendoli a sangue alle braccia e alle gambe cagionando loro lesioni guaribili in 21 e 15 giorni. Dopo le cure mediche, i bambini. sono stati collocati in una struttura protetta.

Le urla sentite da un vicino

Protagonista della vicenda un quarantenne residente nella Bassa reggiana e denunciato dai carabinieri di Campagnola Emilia con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e abbandono di minori. A far intervenire i militari – che hanno recuperato e sequestrato la bacchetta di legno, lunga circa mezzo metro – la segnalazione di un cittadino che aveva sentito delle urla provenire dall’appartamento di un condominio di un centro della Bassa reggiana.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto