Dal seggio al carcere: arrestato il sindaco di Abano Terme appena rieletto

La guardia di finanza di Padova ha arrestato nella mattinata di oggi, giovedì 23 giugno, il neo rieletto sindaco di Abano Terme (Padova), Luca Claudio (nella foto d’apertura e sotto). Le accuse: corruzione, concussione e induzione indebita negli appalti assegnati ad Abano e Montegrotto dal 2008 in poi.

aaasindacoabano03

Indagine partita dal verde pubblico

L’input dell’indagine parte da un’inchiesta dello scorso anno per tangenti sulla manutenzione del verde pubblico che poi si era estesa all’edilizia residenziale e scolastica e alla manutenzione degli edifici pubblici.

aaasindacoabano02

Il 10% sui lavori alle imprese

Luca Claudio, esponente del centrodestra, è stato eletto nel 2011 sindaco dopo essere stato dal 2001 al 2011 sindaco di Montegrotto Terme. Secondo la procura di Padova, avrebbe chiesto e ottenuto il 10% sugli importi di lavori assegnati a imprese private. Arrestato anche Massimo Bordin (nella foto sopra con Claudio), ex sindaco di Montegrotto.

Diciotto indagati a piede libero

Nei guai sono finiti pure 3 imprenditori, indagati a vario titolo per concussione, induzione indebita a dare o promettere utilità, corruzione e riciclaggio. Altri 18 soggetti sono indagati a piede libero nel medesimo procedimento penale. Eseguite anche 22 perquisizioni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto