Infertilità: a rischio le donne sotto stress

Tra stress e infertilità femminile esiste un legame diretto. Lo dimostra uno studio presentato a Lisbona, nel corso del congresso della Società europea di riproduzione ed embriologia (Eshre), dopo essere stato pubblicato sulla rivista Human Reproduction. Ad averlo realizzato i ricercatori della Ohio State University College of Medicine (Columbus), della Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (Rockville) e del Texas A&M Health Science Center (College Station). Tutti concordi, i 3 team accademici, nel ritenere che elevati livelli di stress si riverberano sui tempi di concepimento fino ad arrivare al limite dell’impossibilità di avere un figlio.

Sono 501 le coppie tenute sotto osservazione

La ricerca scientifica ha tenuto sotto osservazione 501 copie prima del concepimento e sono stati effettuati test, tra cui la raccolta di campioni di saliva in varie fasi del mese attraverso cui valutare il livello di stress. Lo si è fatto osservando soprattutto due marcatori, l’alfa-amilasi e il cortisolo. La combinazione dei 2, a seconda delle pressioni subite dalle donne, hanno portato a stabilire che lo stress porta in media a una riduzione della fertilità del 29%, indipendentemente da età, etnia, estrazione sociale, tabagismo e consumi alimentari, fino ad annullarla del tutto. “Questa riduzione”, hanno detto i ricercatori”, “si traduce in un aumento di più di 2 volte del rischio di infertilità fra queste donne”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto