È morto Cino Tortorella, il mago Zurlì dello Zecchino d’Oro (video)

È stato un conduttore e un autore televisivo italiano. Cino Tortorella, che avrebbe compiuto 90 anni il prossimo 27 giugno, è morto oggi e il suo ruolo più famoso è stato quello del mago Zurlì dello Zecchino d’Oro. Senza dimenticare Topo Gigio nella tv per i bambini della vecchia Rai.

L’iniziativa di Umberto Eco

Lo Zecchino d’oro lo aveva condotto dalla sua prima edizione al 2008 e fino al 1972 ha vestito i panni del Mago. Ne era seguito uno spettacolo televisivo ispirato a un precedente lavoro teatrale e andato in onda il 3 gennaio 1957 su iniziativa di Umberto Eco.

Entrato nel Guinness dei primati

Nel 2002, in occasione della quarantacinquesima edizione dello Zecchino d’Oro, Tortorella è entrato nel Guinness dei primati per aver presentato lo stesso spettacolo più a lungo di chiunque altro al mondo.

In autunno aveva raccontato la sua “premorte”

Lo scorso autunno aveva raccontato ai microfoni di Pomeriggio 5: “Il 15 ottobre del 2007 e 27 novembre del 2009, il mio cuore s’è fermato. Sono morto. Non ho mai visto un tunnel di luce, ma ho visto un abisso di chiarità. Ho iniziato a sentire una matassa di voci, poi ho riconosciuto quella di una mia sorellina cara, Mariele Ventre (storia direttrice del coro dell’Antoniano) che mi dicevano stiamo qui stiamo bene, ti vogliamo bene e ti aspettiamo. Ma la voce di mia madre, subito dopo, che diceva non adesso. E così sono tornato indietro e mi sono ritrovato con gli stessi dolori che avevo prima”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto